Al via domani, 15 novembre, a Sassari alle ore 19 nella sede della CSS in Corso Vittorio Emanuele 32 il laboratorio linguistico “Tzarradas in sardu”. Il laboratorio ha lo scopo di contrastare il processo di sradicamento della lingua sarda nella nostra società, questa la proposta che arriva dal soggetto-progetto Caminera Noa.

Il laboratorio di conversazione con elementi di grammatica normativa avrà sede a Sassari, chiunque potrà partecipare e non vi saranno costi d’iscrizione. Gli appuntamenti avranno cadenza quindicinale.

Gli incontri, tenuti da Carlo Manca, studente di lettere moderne, attivo nella traduzione di Facebook in sardo, attivista per il bilinguismo con l’associazione studentesca “Su Majolu”, si svolgeranno nella forma di discussioni a tema.

Le lezioni sono aperte a tutti e non è richiesto ai partecipanti alcun prerequisito, potrà partecipare pertanto anche chi non possiede alcun elemento di conoscenza della lingua sarda.

A fianco delle conversazioni tematiche e della didattica sono previste anche discussioni con autori di libri e con protagonisti del mondo della politica e della cultura isolana.