Un incontro operativo e un tavolo di confronto per discutere le problematiche e le prospettive del settore del commercio in Sardegna. L’importante iniziativa, voluta dal consigliere regionale di Cambiamo! Antonello Peru, è in programma lunedì prossimo 15 giugno alle 10:30 nei locali della Camera di Commercio di Sassari in via Roma. All’incontro parteciperanno gli Assessori regionali al turismo-commercio e al lavoro, il Presidente della Commissione consiliare attività produttive, i Sindaci dei quattro Capoluoghi di Provincia con il Commissario straordinario della Provincia di Sassari, le associazioni regionali di categoria e i sindacati rappresentativi della categoria commercio e turismo.

Sarà l’occasione per dibattere sulle più opportune iniziative da intraprendere per favorire il rilancio dell’economia e dell’occupazione, anche alla luce della recente emergenza Covid, mettendo a confronto istituzioni, amministrazioni, rappresentanti delle imprese e dei lavoratori, su temi chiave per lo sviluppo della Sardegna come lo sono quelli che attengono il recupero della funzionalità dei centri urbani e la rivitalizzazione dei nostri borghi e dei tanti piccoli centri che custodiscono il più importante patrimonio identitario della nostra Isola.

Saranno inoltre dibattuti i temi di più stretta attualità, a cominciare da quelli che riguardano la cosiddetta grande distribuzione e l’impatto che ne deriva ai territori, così da poter valutare le più efficaci soluzioni per salvaguardare imprese e occupazione ma soprattutto per poterne regolare meglio le attività coniugandola con l’imprescindibile necessità di favorire le piccole realtà insieme con un più sostenibile stile di vita.

“Ritengo che sia di fondamentale importanza – afferma il consigliere regionale Antonello Peru – iniziare a discutere una nuova pianificazione di tutto il sistema del commercio nell’isola, tenendo conto delle specificità e delle peculiarità della nostra regione.

Uno degli insegnamenti dell’emergenza Covid è che non bisogna più seguire i vecchi modelli che sono stati superati dai cambiamenti della nostra società. I cittadini in questi mesi hanno capito, ad esempio, che si può fare la spesa anche una volta alla settimana e che dunque non si debba per forza aspettare alla domenica. I giorni festivi possono essere dedicati ad altro: allo stare insieme, al vivere le nostre comunità, i nostri centri urbani. E a questo proposito è giusto anche dettare regole chiare sulla funzione e sul ruolo delle zone industriali e commerciali. Sono convinto che ci siano tutti gli elementi per poter avviare una riflessione sulla necessità in Sardegna di pensare ad una nuova regolamentazione di tutto il settore che tenga conto di tutte le esigenze, da quelle delle imprese a quelle dei lavoratori fino ovviamente anche a quelle delle famiglie e dei cittadini sardi. Ma bisogna anche individuare strategie complessive di rilancio e di valorizzazione di tutte le eccellenze sarde a cominciare dai nostri prodotti e in un’ottica di economia circolare. Per cercare di centrare questi obiettivi – conclude Peru – è necessario sedersi intorno ad un tavolo e avviare un confronto che prenda spunto da un’analisi approfondita di tutte le problematiche attuali per arrivare ad individuare una serie di soluzioni e di regole condivise per rilanciare in maniera decisa il commercio in Sardegna.”