Conoscere le realtà imprenditoriali in Europa, creare scambi di competenze e professionalità, avere la possibilità di capire quali siano i campi in cui costruire nuove imprese e quali siano gli strumenti più innovativi. Sono soltanto alcuni dei temi che saranno trattati giovedì 13 aprile dalle 9.30 nella sala dell’assessorato alla Cultura, in largo Infermeria san Pietro durante il convegno “Erasmus per giovani imprenditori: impresa e innovazione nelle Politiche giovanili del territorio”. L’evento, organizzato dall’Informagiovani/Agenzia Locale Eurodesk del Comune di Sassari, in collaborazione con Eurodesk Italy, e con il supporto del coordinamento regionale Eurodesk, sarà l’occasione per presentare il programma “Erasmus Giovani Imprenditori”. L’obiettivo è far conoscere ai giovani, imprenditori, istituzioni scolastiche, associazioni, Enti locali, e chiunque sia interessato, iniziative e attività finalizzate allo sviluppo e alla diffusione delle competenze imprenditoriali tramite scambi europei. Ospiti dell’evento saranno i consulenti di Euroteam Progetti e gli esperti dell’ufficio Trasferimento tecnologico dell’Università degli Studi di Sassari, che presenteranno anche le opportunità offerte dal nostro territorio.

L’Euroteam Progetti spiegherà in cosa consiste il programma Erasmus per giovani imprenditori, che aiuta gli aspiranti e i neo-imprenditori europei ad acquisire le competenze necessarie per avviare e gestire con successo la propria attività. Offre l’opportunità di un percorso di cooperazione con un’impresa europea, capace di rappresentare un modello di riferimento per l’aspirante giovane imprenditore. L’impresa “senior” lo ospiterà nella propria sede per un periodo da 1 a 6 mesi, durante il quale il professionista avrà un contributo dell’Unione europea per sostenere le spese di soggiorno. Non ci sono limiti di età o requisiti legati a titoli di studio; può essere scelto qualsiasi settore economico e il Paese di destinazione.

L’ufficio Trasferimento tecnologico dell’Università di Sassari si occupa di sostenere studenti, ricercatori e soggetti interessati all’autoimprenditorialità grazie al CubAct (incubatore universitario), FabLab (laboratorio per creare prototipi e fabbricazione digitale), percorsi formativi innovativi (Contamination Lab) e business plan competition (www.startcupsardegna.it). Questi i temi che saranno affrontati dai rappresentanti dell’Ateneo durante l’incontro.

 

Apri la locandina con tutti i dettagli