Nel fine settimana la Polizia locale di Sassari ha compiuto 24 controlli, sia durante il giorno sia di notte, nei locali sottoposti alle prescrizioni previste dalle autorità per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid–19. Le ispezioni hanno riguardato pubblici esercizi, circoli privati, locali di pubblico spettacolo, sale scommesse, sale cinematografiche e sale bingo. La gran parte degli esercenti si sono conformati alle direttive dei decreti del presidente del Consiglio dei Ministri e ribadite con l’ordinanza sindacale del 5 marzo.

Sono stati però denunciati due esercenti. Il primo gestisce un pubblico esercizio nel centro urbano; durante i controlli gli agenti hanno rilevato un sovraffollamento e l’inottemperanza all’obbligo di assicurare la distanza tra persone minima di un metro. Il secondo denunciato è titolare di una sala scommesse, anch’essa nel centro; l’attività ieri era aperta nonostante il divieto imposto dal più recente decreto del presidente del Consiglio dei Ministri.

La Protezione civile comunale invita tutti a conformarsi alle prescrizioni rivolte al contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. In particolare, le persone anziane o affette da patologie croniche non dovrebbero uscire dalle proprie abitazioni, salvo casi di estrema necessità. A questo proposito, la Protezione civile comunale ha predisposto un servizio di supporto (ad esempio per la consegna di farmaci) rivolto alle persone anziane, malate, invalide e alle istituzioni no profit di assistenza. Per qualsiasi informazione contattare il numero verde della centrale operativa del comando di Polizia locale 800615125.

Si invitano inoltre, esercenti e strutture pubbliche e private aperte al pubblico a esporre gli avvisi con le misure igienico sanitarie previste nel Decreto. I manifesti informativi sono messi a disposizione sul sito comune.sassari.it da dove possono essere scaricati e stampati; alcune copie cartacee, fino a esaurimento scorte, sono disponibili negli uffici del Comando.