Nell’imminenza dell’apertura del nuovo anno scolastico, i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi del 1° ciclo di istruzione della città di Sassari hanno chiesto all’assessora alla Politiche educative di essere convocati a un incontro per verificare le misure di sicurezza da adottare a contrasto dell’emergenza sanitaria in corso.

L’assessorato, che già si è fatto promotore nei mesi scorsi di incontrare e raccogliere istanze e proposte di intervento sui singoli istituti, ha immediatamente dato riscontro all’esigenza dichiarata dai dirigenti scolastici e ha convocato per stamattina una conferenza di servizi allargata a tutti gli altri assessorati coinvolti nella realizzazione di misure atte a garantire il puntuale inizio dell’anno scolastico previsto il 22 settembre.

All’incontro erano presenti gli assessori, i dirigenti e i funzionari dei servizi del Settore Politiche Educative, Lavori Pubblici e Manutenzioni, Servizi sociali, Ambiente, Servizio elettorale, complessivamente quindici persone.

All’ordine del giorno la condivisione sullo stato di attuazione degli interventi già avviati per l’adeguamento e lo sgombero dei locali, la pulizia degli spazi esterni, l’avvio della mensa e del trasporto scolastici, la concessione delle palestre, l’assistenza per le persone con disabilità e la sanificazione degli spazi dopo il referendum costituzionale.

Con rammarico l’Amministrazione ha dovuto constatare che all’incontro non è intervenuto nessun dirigente scolastico, o un suo delegato, dei nove istituti comprensivi cittadini. Di contro, tutti i Settori coinvolti continuano comunque a lavorare, per quanto di competenza, per la messa in atto delle misure necessarie alla regolare ripresa delle attività scolastiche.

Al momento cinque imprese sono impegnate nei lavori di adeguamento dei locali e nello sgombero dei materiali in disuso, si sono aperte le iscrizioni al servizio mensa e trasporto e sono stati già effettuati i sopralluoghi nelle scuole per l’organizzazione della mensa scolastica e sono stati predisposti il piano base per la concessione delle palestre scolastiche e il piano assistenza disabili.

«Spiace che non sia stato possibile in occasione nella conferenza di servizi attivare in tempi rapidi il necessario raccordo operativo, auspicabile per un avvio dell’anno scolastico sereno e ordinato» ha commentato l’assessora Rosanna Arru.