Vela Latina in Centro – Eventi e tradizione dell’antico armo turritano, patrimonio storico-culturale del nord Sardegna”: ci siamo. Il momento inaugurale, con brindisi, è fissato per le ore 18 di domenica 8 dicembre. Da lì in poi un intero mese dedicato al godimento dell’installazione e agli eventi, di varia natura e vario genere ma sempre collegati e ricollegabili al mare ed alle barche, un pensiero in forma di dono che l’Associazione di cittadini, operatori commerciali e professionisti Centro Cavour ha scelto di fare alla città grazie alla collaborazione dei numerosi soggetti scesi in campo al fianco e a sostegno e supporto del progetto e delle iniziative.

Così dopo aver visto le idee e bozzetti realizzati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” prendere forma con “L’arte scende in strada – Dipingiamo la Città” – la consegna dei riconoscimenti del concorso di idee “Tradizioni marinaresche… e non solo nei luoghi del nord dell’Isola” è programmata per domenica h 18:30 in concomitanza con l’inaugurazione -, in attesa di conoscere l’esito del contest social che andrà avanti sino al 26 dicembre, la città si prepara al varo di “Vela Latina in Centro”. 

E mentre da Bosa arriva in via Cavour anche la settima imbarcazione, giusto destinare un doveroso ringraziamento ad armatori e Associazioni che hanno fatto sì che tutto si realizzasse: “Nonna Irene” di Dalio Pintus e Cicito Sechi (Lega Navale Castelsardo); a “Mastro Leo” di Filippo Squeo (Lega Navale Porto Torres); a “Maschjarana” del Comune di Stintino (C.N. Sottovento Stintino); a “Ishtar” di Giorgio Macciocu (Calic Mare Alghero); a “Sant’Anna” di Franco Velli (Calic Mare Alghero); a “Scurpena” del circolo nautico Bosa (circolo nautico Bosa) e “Luigi 1946” di Salvatore Fenu (circolo nautico Bosa).

Lunedì scorso sono iniziate le operazioni di “sbarco” delle vele latine in via Cavour, grazie alla preziosa collaborazione di Trasporti Cambilargiu e Nautica Benenati: le storiche imbarcazioni provenienti da Castelsardo, Porto Torres, Stintino, Alghero e Bosa hanno già catturato l’attenzione e lo sguardo dei passanti. Si lavora perché l’allestimento sia perfetto. La strada si trasforma così in un mare variopinto illuminato, a sera, dalle bolle di luce che dall’alto dominano la scena. “Vela Latina in Centro” è così finalmente pronta a regalare momenti di serena e felice navigazione in pieno centro città. Uno spettacolo cui vale la pena di assistere.

Un intero fine settimana di occasioni e opportunità. Si va dalle suggestioni della mostra “A vele spiegate nel Golfo dell’Asinara” di Nani Tedeschi ospitata nel palazzo della Fondazione di Sardegna e organizzata dal MUT Museo della Tonnara di Stintino diretto da Salvatore Rubino e dal Centro Studi sulla Civiltà del Mare, a quelle offerte dal percorso fotografico “Stintino, borgo di pescatori”. L’androne di palazzo Pilo ospiterà invece la mostra “I calendari della vela Latina” a cura di Antonio Mannu, mentre l’androne del palazzo Calvia aprirà i suoi spazi a quella dell’Eco museo dall’acqua e del mare diretto da Piero Aiello. Il cortile di palazzo Pilo farà da cornice all’esposizione della pittrice Gemma MaccioccuColori Latini” e l’androne di palazzo Frau ospiterà la mostra di fotografia naturalistica di Lorenzo RivellaFiume liscia”. Nell’androne di palazzo Demurtas infine, ultimi ma non certo per importanza, saranno esposti tutti i bozzetti realizzati dai talentuosi studenti dell’Accademia.