Dopo il turno di sospensione di campionato LBA della passata settimana la Dinamo Banco di Sardegnasi prepara a tornare in campo: per gli uomini di coach Gianmarco Pozzecco l’impegno è fissato domani, alle 20:30, con la Virtus Roma al PalaEur. La compagine capitolina ha cambiato molto rispetto alla sfida di andata, salutando l’ex biancoblù Jerome Dyson -volato alla Fortitudo- inserendo Corey Webster, l’ex Pesaro Jaylen Barford e l’ex Dinamo James White.

In questo momento come non mai dobbiamo essere focalizzati sui noi stessi, pronti a giocare la nostra partita soprattutto in difesa _commenta coach Gianmarco Pozzecco_. Abbiamo grande rispetto di Roma su ciò che sta facendo e farà ma dobbiamo guardare a quello che dovremo fare noi, prepariamo la partita con la solita attenzione consapevoli che dobbiamo giocare una difesa tosta fin dalla palla a due, mercoledì con Burgos abbiamo difeso nel modo giusto solo nel secondo tempo”.

Nella sfida di coppa si è pagato un approccio forse troppo morbido, ma la difesa vi ha permesso di rientrare in partita…

“Ci sono dei momenti che sono ciclici: prima partivamo con la consapevolezza che alla fine le partite le vincevamo mentre adesso partiamo troppo blandi condizionando la gara in avvio senza riuscire a trovare il ritmo che ci accompagnava prima. È su questo che dobbiamo lavorare”.

Qual è la chiave per fare lo step in avanti?

 “Non ho dubbi che la direzione sia quella giusta ma dobbiamo partire dalla difesa, mercoledì abbiamo fatto 81 punti che è nelle nostre caratteristiche ma non dobbiamo concedere all’altra squadra di farne 86. La chiave per vincere è la difesa ma soprattutto è essenziale per giocare la nostra pallacanestro, noi difendiamo perché pensiamo sia giusto difendere in un determinato modo non solo per vincere la singola partita. Parte tutto da qui ed è su questo che dobbiamo concentrarci”.