Tre su tre (o cinque su cinque se si considera anche la Supercoppa) per la Dinamo Banco di Sardegna Sassari, che espugna il campo della Dolomiti Energia Trentino, nella quarta giornata della Serie A di basket, col punteggio di 76-73, grazie ad una tripla scoccata e realizzata da Curtis Jerrells a due decimi di secondo dalla sirena.

I biancoblù hanno giocato gli ultimi 8’30” guidati dall’assistant coach Edoardo Casalone, per l’espulsione di coach Gianmarco Pozzecco per doppio tecnico.

Avvio di gara sprint per i padroni di casa, che si portavano subito sul +5 (8-3). La Dinamo carburava e, con Pierre, Evans e Bilan acciuffava il pareggio sul 13-13, a 3’11” dalla prima sirena. Breve botta e risposta tra le due squadre, poi era il Banco ad allungare leggermente con McLean e Spissu (20-15). Un antisportivo fischiato a Stefano Gentile faceva tornare avanti i trentini ed il primo quarto si chiudeva sul 23-22 casalingo.

Il secondo quarto si apriva ancora nel segno della Dolomiti Energia che, con le triple di Kelly e Pascolo, toccava il +7, 29-22, dopo 1’ di gioco. Rispondevano Bilan e McLean, ma i padroni di casa mantenevano il vantaggio. A partire da metà periodo il Banco piazzava un parziale di 19-0 che valeva sorpasso e massimo vantaggio, quest’ultimo proprio sulla sirena dell’intervallo, sul 47-36.

Al rientro sul parquet era ancora la Dinamo a macinare gioco e punti. A 5’46” dalla terza sirena gli uomini di coach Pozzecco volavano sul +13, 56-43, ma Trento non mollava e cominciava la rimonta. Kelly, Blackmon e King riavvicinavano i trentini sul 49-56, prima che McLean, con due canestri consecutivi, li ricacciasse indietro (59-51 a 34” dalla fine della frazione). Il quarto terminava con un canestro di King, sul 59-53 sassarese.

Dopo 1’30” di gioco e sul +6, nell’ultimo periodo, coach Pozzecco doveva imboccare gli spogliatoi dopo essersi visto fischiare il secondo tecnico e la Dinamo sbandava. La Dolomiti Energia prendeva coraggio e fiducia e, con Forray ispirato dall’arco dei 6.75, trovava il sorpasso sul 65-64, a 3’33” dalla fine del match. Tutto da rifare per i biancoblù. Vitali si ergeva a protagonista assoluto e ridava il vantaggio ai suoi sul 70-67, ma il pareggio di Trento arrivava nuovamente, poco dopo, sul 70-70. A 28” dalla sirena Spissu insaccava una tripla a cui rispondeva Knox con la stessa moneta, poi la “perla” di Jerrells, alla quale Trento non poteva ribattere.

Dolomiti Energia Trentino: Kelly 12, Blackmon 7, Craft 5, Gentile 11, Pascolo 5, Mian 3, Forray 8, Knox 16, Mezzanotte, Voltolini ne, King 6, Lechthaler ne. All. Nicola Brienza

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 5, Mclean 12 (4/7 da 2), Bilan 10 (5/8 da 2), Bucarelli 2, Devecchi, Evans 14 (6/12 da 2, 0/3 da 3), Magro ne, Pierre 11 (5/10 da 2), Gentile 5, Vitali 12 (3/4 da 3), Jerrells 5 (1/3 da 2, 1/5 da 3). All. Gianmarco Pozzecco