Coronavirus? No, grazie. Sembra dire così la Raimond Handball Sassari. È vero che anche la Serie A1 di pallamano, come tutti i campionati, è stata prima sospesa e poi bloccata definitivamente, ma la società presieduta da Luana Morreale, archiviato un pizzico di dispiacere per come la splendida prima annata nella massima serie si è forzatamente conclusa, si è buttata sul mercato e ha già concluso qualche affare. Ma procediamo con ordine. L’ultima partita e vittoria della Raimond risale al 7 marzo, a porte chiuse, nel big match di giornata al PalaEstra di Siena, in un’atmosfera surreale, condita anche da tanta paura per quello che stava accadendo in Italia e che aveva “accompagnato” la trasferta dei sassaresi. Poi lo stop. Per il primo campionato di pallamano si era inizialmente ipotizzato di giocare una Final Four (a cui la Raimond di coach Luigi Passino avrebbe partecipato in virtù del quarto posto acchiappato proprio con la vittoria in terra toscana) ai primi di giugno in campo neutro, ipotesi però poi definitivamente tramontata. Chiusura anticipata del campionato decretata dalla FIGH il 30 aprile, in osservanza delle prescrizioni emanate dal Governo in relazione all’emergenza sanitaria Covid-19 e delle successive indicazioni emerse dal CONI in materia di pratica degli sport di squadra. Titoli assoluti non assegnati, ma la classifica è rimasta valida per i posti nella coppa europea EHF Cup maschile, spettanti alle tre squadre sul “podio” (Conversano, Bolzano e Cassano Magnago). Bloccate anche le retrocessioni, mentre sono state proclamate le promozioni in Serie A1 di Molteno, Cingoli e Albatro che portano l’organico del prossimo campionato a 17 squadre.

Decisione naturalmente inevitabile, a cui la Raimond ha risposto con il suo primo colpo di mercato, che porta il nome di Federico Vieyra, che ha firmato con la società sassarese un contratto biennale. Terzino sinistro di origini argentine e passaporto italiano, “El Niño” è un vero e proprio top player a livello continentale. Arriva dall’Ademar Leon, vicecapolista della Liga Asobal spagnola nell’ultimo campionato, con cui ha disputato la Velux Champions League e la EHF Cup. Per l’atleta un desiderio che si realizza, dal momento che era sua intenzione, prima o poi, sbarcare in Italia per una nuova, entusiasmante esperienza sportiva e per lo staff societario sassarese, con in testa il Direttore Sportivo Andrea Giordo, una grande soddisfazione essere riuscito a portarlo proprio a Sassari. È stato ufficializzata anche la firma del nuovo portiere, il polacco classe ’87 Pawel Kiepulski, pluripremiato come miglior portiere nella sua Polonia, atleta esperto e di assoluta affidabilità. Le due new-entries si aggiungono alle conferme di Allan Pereira, in possesso di un altro anno di contratto, insieme a Riccardo Stabellini, Giovanni Nardin, Esteban Taurian, Felipe Braz e Bruno Brzic, tutti autori di una stagione appena passata di alto livello, che hanno già rinnovato il contratto. E la società ha un’altra trattativa ormai in dirittura di arrivo con un altro “volto nuovo”. Insomma, la Raimond vuole continuare a correre e, per farlo, progetta al meglio la prossima stagione.