Il progetto Life raggiunge risultati di rilievo e a giugno, negli stagni delle Saline, fa registrare numeri quasi da record di volatili. Sono, infatti, 120 le coppie nidificanti di Sterna comune (Sterna hirundo), 40 coppie di Fraticello (Sternula albifrons), 6 le coppie di Fratino (Charadrius alexandrinus) e 4 le coppie di Cavaliere d’Italia (Himantopus himantopus). E intanto negli stagni sono ritornati anche i fenicotteri rosa.

I primi sei mesi del 2019 per le Sterne del Progetto Life è l’anno in cui il maggior numero di coppie è riuscita a riprodursi nell’area delle Saline di proprietà del Comune di Stintino.

Isolotti per sterne

«Le azioni di conservazione prodotte durante il Progetto Life e gestite nella fase “Post Life” – afferma il responsabile scientifico del progetto Danilo Pisu – continuano ad aumentare l’efficacia di conservazione. La realtà delle Saline di Stintino sta raggiungendo livelli impensabili di densità e gradimento dell’area da parte della Sterna comune e del Fraticello, che sono finalmente riuscite a creare una solida realtà riproduttiva grazie agli isolotti artificiali che ospitano le colonie».

La colonia ha superato gli anni di maggiore densità di nidificanti, a tal punto che alcune coppie hanno dovuto nidificare nelle lingue di terra emersa nelle vasche di salina. Il Fraticello non ha trovato spazio sulla superficie degli isolotti artificiali e ha nidificato sul terreno circostante le vasche di salina. La Sterna comune, infatti, ha completamente occupato gli spazi all’interno degli isolotti.

Fenicotteri nello stagno Saline

Negli stagni limitrofi alla tonnara e alla torre delle Saline, intanto, già da qualche settimana è possibile osservare la presenza di una numerosa colonia di fenicotteri rosa. Non sono nuovi da queste parti ma, assenti da qualche tempo, adesso sembrano essere ritornati più numerosi. Un ritorno favorito, probabilmente, anche dal miglioramento delle condizioni dello stagno.

Il successo del Progetto Life si unisce al grande sforzo realizzato sul fronte dell’educazione ambientale rivolta alle scuole materne, elementari e medie di Stintino. Gli studenti hanno partecipato a lezioni frontali e sul campo, sul delicato tema della plastica e del consumo responsabile, che si è sposato in maniera totale con le iniziative Stintino “Plastic Free” del Comune di Stintino. Grande è stato il gradimento del corpo docente e degli studenti per il programma 2018-2019, che continuerà nell’anno scolastico 2019-2020 con il tema: “Sorella Acqua”, volto alla sensibilizzazione e al corretto utilizzo di questa vitale risorsa per l’uomo.