Il 27 e il 28 settembre, presso gli spazi del Museo nel Comune di San Vero Milis (OR), si svolgerà Blue Hack, un hackathon della durata di due giorni finalizzato alla nascita di nuove idee progettuali e proposte imprenditoriali, sviluppate sui concetti fondanti della Blue Economy.

Ai partecipanti sarà richiesto di ricercare soluzioni innovative per promuovere una strategia di crescita nei settori relativi al mare e alle zone costiere, secondo modalità di sostenibilità ambientale e con particolare attenzione alla promozione delle zone umide e costiere del Golfo di Oristano.

Le due migliori idee imprenditoriali si aggiudicheranno ognuna un premio di 1.500 euro, di cui uno messo in palio da Nieddittas, e i vincitori accederanno di diritto ad un successivo percorso di validazione dall’idea al business model.

Blue Hack nasce da un’idea di Francesca Santoro che, assieme alla Fondazione MEDSEA, ha progettato un Hackathon dedicato all’innovazione blu ovvero all’innovazione sostenibile applicata all’Economia Blue, con lo scopo di promuovere la tutela degli ecosistemi marini ma anche di aumentare la consapevolezza sui beni e servizi che il mare fornisce.

Blue Hack è organizzato dalla Fondazione MedSea nell’ambito del progetto MARISTANIS e il Coast Day 2019, e sostenuto da Mava Foundation, Fondazione di Sardegna e Sardegna Ricerche, in collaborazione con il Comune di San Vero Milis. 

Le iscrizioni resteranno aperte fino al 23 settembre, i posti disponibili sono 30.

Per partecipare e leggere il programma completo è possibile consultare il link opencampus.it/event/blue-hack/