In occasione dei 140 anni dalla sua morte, il Comune di Ploaghe ricorda il Canonico Giovanni Spano, il celebre intellettuale ploaghese, Padre delle Scienze Antropologiche della Sardegna. Venerdì 14 Dicembre 2018, alle ore 20:30, a Ploaghe (SS) presso l’Ex Convento dei Cappuccini (Via Pietro Salis) andrà in scena lo spettacolo/inchiesta musico-teatrale Tra i rami dell’Identità, dedicato a Juanne Ispanu, prodotto dalla Casa di Suoni e Racconti, con il coinvolgimento di numerosi artisti. Il testo, scritto a quattro mani dal musicista e scrittore Andrea Congia e dall’attrice e scrittrice Clara Farina, delinea i contorni e la caratura scientifica e culturale di Giovanni Spano e del suo lascito ai posteri.

Parole, Musiche e Immagini sul palco saranno presentate da sa retzitadora Clara Farina, dall’attore Giovanni Andrea Vinci, dal chitarrista Andrea Congia e dalla suonatrice di strumenti tradizionali sardi Gloria Atzei. Lo Spettacolo vedrà, inoltre, la partecipazione straordinaria del piccolo attore Andrea Arru, de Su Coro de Piaghe diretto dal Maestro Piero Concu e dal dj Fabrizio Solinas.

A completare lo Spettacolo quattro video-scenografie, composte da fotografie, riprese video aeree e non realizzate dal video-operatore SAPR Davide Manca, dai cameramen Raimondo Piras e Bonaria Liscia e da Giovanni Andrea Vinci, che ne firma anche il montaggio. Non una lezione ma “un mosaico di righe, pagine e copertine”, per poter leggere l’eredità del Canonico attraverso la sua vita e viceversa. Un invito alla scoperta. Sullo schermo si alterneranno immagini del paese di Ploaghe, della sua Chiesa di San Pietro, della Pinacoteca che conserva la Quadreria Spano, dei suoi Nuraghes e della sua Fonte Sacra, delle scoperte conservate al Museo Archeologico Nazionale di Cagliari e, infine, della tomba di Juanne Ispanu presso il Cimitero Monumentale di Bonaria a Cagliari. L’evento è finanziato dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna con la legge regionale 20/2006 n.14, art.21, comma 1, lett.s per le manifestazioni celebrative di figure di Protagonisti della Storia e della Cultura della Sardegna. L’ingresso allo Spettacolo è libero con posti limitati.