Il libro del “buttare fuori”. Buttare fuori le emozioni: il dolore, le frustrazioni, la forza, la paura, ma anche il sollievo, l’orgoglio, lo stupore, l’amore, la noia. Così Giovanni Gelsomino, saggista e giornalista, descrive “La luna del pomeriggio”, libro che ha curato e che raccoglie le storie dei detenuti del carcere “Pittalis” di Nuchis. Il volume, edito da “Il carcere con le ali” sarà presentato sabato 15 giugno alle ore 18 al Mut, Museo della Tonnara di Stintino.

Il curatore, Giovanni Gelsomino, racconterà alla platea il percorso che ha portato alla scrittura del libro, un percorso che è durato un anno e mezzo, diciotto mesi di incontri, ogni lunedì pomeriggio, per imparare a scrivere di sé. Durante la serata, organizzata in collaborazione con le Acli provinciali di Sassari, interverranno monsignor Gian Franco Saba, arcivescovo metropolita di Sassari, Salvatore Sanna, presidente provinciale delle Acli, Mario Dossoni, garante dei diritti delle persone private della libertà personale del Comune di Sassari e Don Andrea Piras, parroco di Stintino e direttore dell’Ufficio diocesano problemi sociali e del lavoro.