Edizione numero otto per Liberevento, il festival tra letteratura, musica e teatro organizzato dall’associazione Contramilonga, diventato negli anni punto di riferimento delle estati nel Sulcis. Dietro la direzione artistica dello scrittore e giornalista Claudio Moica, e di quella musicale del compositore e bandoneonista Fabio Furìa, dal 12 al 28 luglio tra Villamassargia, Gonnesa, Calasetta, Isili, Posada, Budoni e Bortigiadas 12 appuntamenti (altri quattro se ne aggiungeranno nell’appendice in programma dal 4 al 7 agosto) vedranno ospiti alcuni dei protagonisti del giornalismo di oggi.

Rispetto agli anni passati, stavolta il festival si presenta forte non solo di un maggior numero di date ma anche di una più ampia diffusione sul territorio, con incontri che superano i confini del Sulcis per spostarsi sino al nord Sardegna.

Primo appuntamento domani (venerdì 12 luglio) alle 22 a Villamassargia dove in pizza Pilar, davanti all’omonima chiesa medievale, arriva la giornalista Manuela Pompas. Redattrice per trent’anni del settimanale Gioia, e tra le più attente divulgatrici in Italia degli studi sulla profondità del potenziale umano, Pompas parlerà del suo libro Storie di reincarnazione (Tecniche nuove edizioni, 2018), e non solo, incalzata dalle domande di Claudio Moica.

Antonio Caprarica. Foto C Sabrina Conforti SCstile

Il giorno dopo, sabato 13 luglio, ci si sposta a Gonnesa dove alle 21,30, nel suggestivo scenario del Nuraghe Seruci, arriva un volto noto della tv: quello di Antonio Caprarica, autore di numerosissimi reportage dall’estero realizzati come inviato per diverse testate. Nell’incontro moderato dallo storico d’arte Marco Loi, Caprarica presenterà il suo ultimo lavoro: Royal Baby (Sperling&Kupfer, 2018). Domenica 14 luglio, l’autore sarà anche a Calasetta, per un incontro in programma alle 22 sotto la Torre Sabauda.

Beppe Severgnini

La Torre Sabauda di Calasetta sarà lo scenario che ospiterà anche l’appuntamento di giovedì 18 luglio, sempre alle 22, quando arriverà lo scrittore ed editorialista del Corriere della sera Beppe Severgnini con il suo libro Italiani si rimane che verrà messo in scena attraverso un reading, con accompagnamento musicale dal vivo con Serena Del Fiore.

Beatrice Mariani

Sabato 20 luglio si ritorna nella magica atmosfera del Nuraghe Seruci di Gonnesa: ospite della serata, in programma alle 21,30, sarà Beatrice Mariani che presenterà Una ragazza inglese, suo romanzo d’esordio uscito l’anno scorso per Sperling & Kupfer. Lo stesso giorno, ma a Calasetta, alle 22 Liberevento propone il Concerto d’estate, con la banda musicale “G. Puccini”. Beatrice Mariani sarà protagonista con il suo libro anche domenica 21 luglio alle 22 a Calasetta, sabato 27 luglio, alle 21, in piazza Santa Croce a Bortigiadas, domenica 28 luglio alle 21 in piazza Rockfeller a Posada. A moderare le serate sarà Manuela Zurru.

Luca Bianchini

Quadruplo appuntamento anche per lo scrittore e conduttore radiofonico Luca Bianchini, amico ormai di vecchia data di Liberevento. Bianchini (reso famoso dalla trasmissione di Radio 2 Rai Colazione da Tiffany) sarà martedì 23 luglio (alle 22) in piazza Pilar, a Villamassargia; mercoledì 24 luglio alle 19 in piazza San Giuseppe, a Isili; giovedì 25 luglio alle 21,30 in piazza Einaudi, a Budoni, e venerdì 26 luglio alle 21,30 al Nuraghe Seruci di Gonnesa. Parlerà di So che un giorno tornerai, romanzo di formazione pubblicato da Mondadori. Gli incontri saranno moderati da Marco Loi. Dopo l’incontro la serata prosegue con la pièce teatrale Pian della tortilla, di e con Simeone Latini accompagnato dai musicisti Michele Sarti ed Enrico Travaglione.

Francesca Reggiani

Luglio si chiude all’insegna della comicità con l’attrice Francesca Reggiani che sabato 27 sarà alla Torre Sabauda di Calasetta per presentare il suo libro Sono italiana ma voglio smettere, edito da Ultra, una carrellata delle sue migliori performance e dei suoi personaggi più famosi: da Sabrina Ferilli a Daniela Santanché sino a Donatella Versace.

Dopo aver lasciato la prima sezione, dedicata ai diversi temi trattati dagli ospiti nei loro libri, Liberevento ritorna dal 4 al 7 agosto a Calasetta con una sezione dedicata al tema “Giornalisti o giornalai?”.