Riuscite ad immaginare centinaia di farfalle dai colori sgargianti, che volano in un giardino subtropicale, realizzato all’interno di una biosfera? Non è solo una fantasia. Si tratta della prima Butterfly House della Sardegna, inaugurata lo scorso giugno ad Olmedo, a pochi chilometri dalla Riviera del corallo.

La cooperativa Acanthus ha realizzato Folia Bio, una Butterfly House dove volano e si riproducono centinaia di farfalle esotiche, nel loro habitat naturale. La casa delle farfalle è circondata dal parco dei profumi e dei colori del mediterraneo. La visita si apre con una mostra statica, dove vengono presentati alcuni tipi di farfalle in teca, e dove il visitatore può apprendere le prime nozioni di base sul mondo di questi insetti. Successivamente si viene accompagnati nella sala cinema. Qui viene proiettato un breve documentario in IMAX, che racconta come nasce e cresce una farfalla, cosa mangia e come si riproduce. Dopodiché, si può finalmente accedere all’interno della serra dove è stato ricreato il microclima subtropicale ideale per le farfalle.

Entrare nella biosfera è una sensazione unica. D’istinto ci si ritrova a camminare quasi in punta di piedi, per la paura di infastidire le variopinte padrone di casa. Alzando il naso all’insù, però, ci si accorge che le farfalle non sono affatto turbate dalla presenza dell’uomo e che svolazzano di fiore in foglia, in tutta tranquillità. La serra è caratterizzata dalla ricca presenza di fiori, piante rigogliose e da un laghetto artificiale. Tra i fiori si possono notare i cosiddetti bar delle farfalle, delle postazioni alle quali, le farfalle che non si nutrono di polline, possono recarsi per cibarsi di frutta matura e acqua zuccherina, versata in contenitori colorati con all’interno delle biglie di vetro, utili per evitare che si imbrattino le ali con il liquido appiccicoso. Le farfalle della butterfly house si sono ambientate così bene, al punto che hanno iniziato a riprodursi e a deporre le uova all’interno della serra.

Nella biosfera si possono ammirare anche altri esemplari molto particolari: alcuni coloratissimi pappagallini che di tanto in tanto volano da un ramo all’altro; l’insetto foglia secca, molto diffuso in Australia e lo scarabeo di velluto, chiamato così per il suo esoscheletro vellutato.

Questo progetto, esprime il concetto di multifunzionalità di un’attività agricola. In questo contesto di multifunzionalità, che unisce la natura, l’agricoltura e il benessere, si trovano una bellissima piscina, un parco giochi per i bambini ed un punto ristoro dove è possibile anche acquistare prodotti tipici della zona. Nell’area dello shop, sono presenti dei gadget come t-shirt, shopper e cappellini con il logo della butterfly house da portare a casa, come ricordo della bella esperienza. Si può approfittare della presenza della grande piscina, per organizzare anche una giornata di puro relax, con la famiglia o gli amici, da trascorrere tra una visita alla serra delle farfalle ed un tuffo in acqua.

Le farfalle provengono da allevamenti del centro America e del sud-est asiatico. Questa attività fornisce un reddito alle popolazioni locali. In più, per poter allevare le farfalle, vengono effettuati nuovi impianti di alberi e piante. La butterfly house svolge, quindi, una funzione naturalistica ma anche una funzione sociale. Le farfalle vengono raccolte nella foresta ed ospitate negli allevamenti, all’interno di grandi farfallari in rete, che contengono le piante nutrici dei bruchi. Dopo l’accoppiamento, le uova vengono deposte su queste piante. Dopo circa un mese, i bruchi, rilasciano un filo di seta col quale si fissano alla pianta su cui sono cresciuti, per liberarsi della vecchia pelle ed evolversi allo stato di crisalide. Le crisalidi vengono raccolte ed inviate alle butterfly house di tutto il mondo. Ad Olmedo le crisalidi vengono sistemate in speciali incubatrici climatizzate, dove possono terminare la metamorfosi in farfalla per poi essere liberate nella serra.

Per ulteriori informazioni su prezzi, orari di visita ed eventi in programma, potete visitare la pagina Facebook oppure il sito web butterflyhousesardegna.com.