COVER STORY

Jacopo Cullin, classe 1984, è nato a Cagliari ed è un artista poliedrico. Nel 2004 si fa conoscere dal pubblico sardo grazie alla trasmissione in onda su Videolina Come il calcio sui maccheroni, alla quale partecipano altri comici diventati famosissimi, come Massimiliano Medda e gli altri membri de Lapola.

Tra teatro, cinema e tv, Jacopo Cullin ha occasione di lavorare con alcuni tra i più importanti attori italiani come Sergio Castellitto, Sergio Rubini e Rocco Papaleo. Il regista Paolo Zucca lo dirige nel 2008 nel film L’Arbitro, dove Jacopo interpreta il calciatore Matzutzi, al fianco di Stefano Accorsi.

Il suo ultimo progetto? Uno spettacolo dal titolo È inutile a dire, dove i suoi personaggi storici, Signor Tonino, Salvatore Pilloni e Angioletto Biddi ‘e Proccu, affrontano i problemi legati alla società moderna, tra social network e infinite possibilità, tutto condito dalla giusta dose di ironia.

ANNA GARDU

La pasticceria è un’arte che in sé racchiude decorazione, poesia, tradizione, chimica. Chi riesce ad eccellere in questo campo è da sempre visto come un artigiano graziato dagli dèi, avvolto da quell’aura luminosa di chi serba in sé poteri speciali.
Anna Gardu è una donna che dalla sua Oliena è arrivata fino in Giappone per portare alto l’onore italiano ma soprattutto quello sardo esportando opere dolciarie figlie di un know how di quattro generazioni e arricchite dal suo spirito innovativo.

VILLASIMIUS

Sabbia bianca e mare cristallino compongono il binomio che caratterizza Villasimius, gioiello turistico della costa sud orientale della Sardegna. Nonostante la località conti poche migliaia di abitanti durante la maggior parte dell’anno, nei mesi più caldi si popola di decine di migliaia di turisti, allettati dall’ecletticità delle sue attrattive.
Tutta la costa è formata da splendide spiagge, scogliere, baie e insenature con pennellate di macchia mediterranea dalla bellezza mozzafiato, dove sabbia e rocce si alternano come i colori straordinari dei fondali marini, di tutte le tonalità dell’azzurro e del verde.