Una “corsa per la vita” tra classici balletti, storie di musica e racconti surreali: si riapre il sipario sulla Stagione di Prosa Musica & Danza 2019-2020 organizzata dal CeDAC/ Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna a Lanusei con il patrocinio e il sostegno del Comune di Lanusei.

Quattro i titoli in cartellone tra agosto e settembre nel piazzale dell’Istituto Salesiano per un’intensa estate all’insegna dell’arte e della cultura.

«Siamo felici di riprendere la Stagione a Lanusei e mantenere l’impegno con il nostro pubblico:tutti gli spettacoli sono stati riprogrammati in collaborazione con artisti e compagnie e il cartellone è stato ripensato e rimodulato per permettere la fruizione degli eventi in piena sicurezza nello spazio en plein air del piazzale dell’Istituto Salesiano» – sottolinea Valeria Ciabattoni, direttrice artistica del CeDAC.
E conclude: «Siamo grati all’amministrazione comunale di Lanusei per aver voluto sostenere la “ripartenza” della Stagione pur in un momento così particolare, individuando lo spazio adatto per ospitare gli spettacoli nel rispetto delle norme e delle distanze di sicurezza, a tutela della salute degli interpreti e del pubblico».

Riflettori puntati domani, domenica 2 agosto alle 21:00, sull’ex campionessa mondiale di salto in lungo Fiona May, protagonista insieme con l’attrice Luisa Cattaneo (già interprete di vari spettacoli di Stefano Massini, ha recitato con Ottavia Piccolo, Lucilla Morlacchi, Franca Valeri e Gigi Proietti) dell’avvincente “Maratona di New York” di Edoardo Erba – con la regia di Andrea Bruno Savelli. Un’intrigante versione al femminile della fortunata pièce per il debutto in teatro dell’atleta, vincitrice (tra l’altro) di due medaglie d’oro ai mondiali di Göteborg e Edmonton e due argenti olimpici a Atlanta e Sydney.  “Maratona di New York” rappresenta un’ardua sfida sul piano fisico oltre che interpretativo, per la necessità di coniugare il ritmo dei passi e dei pensieri nel serrato dialogo da cui affiorano i ricordi lieti e dolorosi di una lunga amicizia. Due donne in gara con se stesse e con il mondo, con due temperamenti diversi, una forte e determinata l’altra più fragile e insicura, ma unite dall’affetto e dalla solidarietà oltre che dalla passione per lo sport.

Il fascino di classici racconti sulle punte s’intreccia al linguaggio della danza contemporanea nella  “Grande Suite de Ballet” firmata dal coreografo Marco Batti per il Balletto di Sienadomenica 9 agosto alle 21:00 – per un’intrigante appuntamento con l’arte di Tersicore. Un’antologia delle scene più famose di capolavori come “Il Corsaro”, dall’omonimo poema di Lord Byron, sulle note evocative di Adolphe Adam e “Lo Schiaccianoci” con le musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij. E ancora “Esmeralda”, dal romanzodi Victor Hugo “Notre-Dame de Paris”, con musiche di Riccardo Drigo e Cesare Pugni, con il pas de deux di “Diana e Atteone”, e lo slancio rivoluzionario delle “Fiamme di Parigi” con musiche di Boris Asaf’ev, oltre al celeberrimo “Don Quixote” sulle note di Ludwig Minkus. In scena i danzatori del Balletto di Siena – la compagnia fondata e diretta da Marco Batti, una giovane e dinamica realtà artistica che si è imposta sulla scena nazionale e non solo con una cifra in cui si fondono «accuratezza tecnica e uno stile di movimento carico di eleganza e passione».

Paola Maugeri

Viaggio nella cultura e nella musica del Novecento – venerdì 28 agosto alle 21:00 – con “Rock & Resilienza” di e con la giornalista, cantante e conduttrice Paola Maugeri, volto di MTV,  in onda ogni mattina con “Paola is Virgin” su Virgin Radio, per la regia di Emilio Russo. Tra parole e note, lo spettacolo ripercorre «gli incontri, gli innesti di una vita fuori dal comune, ma afferrata sempre a mani piene» – spiega il regista – «una vita colma di passione e coraggio». Nel tempo sospeso dei ricordi o dei sogni, riaffiorano i volti, le canzoni, le interviste di un’intensa carriera in giro per il mondo, a contatto con le grandi stars internazionali che spesso si rivelano persone normali, magari fragili, che cercano nella musica la forza per ottenere risultati straordinari, sfidando i propri limiti. «“La vita è l’arte dell’incontro” amava ricordare Vinicius De Moraes e se, a ben guardare, nulla succede per caso, tutti gli incontri nella nostra vita hanno un senso e uno scopo» dice Paola Maugeri, che si racconta in un emozionante diario “in musica”.

Senio Giovanni Barbaro Dattena

“Piove Governo Ladro” scritto, diretto e interpretato da Senio Giovanni Barbaro Dattena, in scena con Mariano Cirinasabato 5 settembre alle 21:00 – prende spunto dagli antichi proverbi, sintesi folgoranti e simboli di una saggezza popolare, per reinterpretarli in chiave surreale tra giochi di parole e riflessioni sull’esistenza. Fin nel titolo che cita un paradossale modo di dire, su cui si soffermò perfino Antonio Gramsci, che riflette l’abitudine di attribuire al governo la responsabilità di ogni evento – naturale o meno. Una pièce ricca di ironia dal sapore quasi beckettiano in cui due barboni dal misterioso passato si perdono in raffinate dissertazioni e acute indagini filosofiche sul significato letterale e metaforico delle parole, con effetti di irresistibile comicità. Uno spettacolo divertente e a tratti dissacrante dove i due clochards – come moderni clowns – rivelano nella loro lucida follia il senso della vita.

Biglietti: posto unico €10.
Info: cell. 338 8727641  – annarosapistis@yahoo.it