Il Comune di Porto Torres sta definendo le procedure burocratiche che consentiranno di rendere fruibile la platea esterna dell’Auditorium di via Rossini. La struttura, incompiuta da più di dieci anni, è stata sottoposta nei mesi scorsi a un intervento parziale e migliorativo.

“Con questo lotto funzionale è stata completata anche la facciata e sono stati inseriti due cancelli in acciaio corten, in accordo con le indicazioni della Soprintendenza. Abbiamo finalmente potuto adeguare, dopo tanti anni, gli spazi stradali – sottolinea l’Assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Derudas – per consentire il parcheggio e il regolare transito degli automezzi. La platea nell’area esterna è stata realizzata: può ospitare poco meno di cento persone. Sono stati costruiti anche due bagni, di cui uno per disabili. La struttura è adatta ad ospitare piccoli eventi durante la bella stagione, incontri, appuntamenti letterari ed esibizioni musicali. Per renderla fruibile e programmare la gestione siamo però in attesa che venga espletata la richiesta di allaccio alla rete elettrica, già inviata alla società competente”.

Sarà migliorata anche la funzionalità della rete fognaria e a breve l’ufficio tecnico avvierà le procedure di accatastamento. “Per quanto riguarda la ristrutturazione della parte interna, invece, serviranno diverse centinaia di migliaia di euro. Il bilancio comunale non ha disponibilità di somme ingenti – aggiunge l’Assessore – e chiederemo alla Regione di sostenere finanziariamente il completamento di questa opera pubblica avviata proprio con il progetto regionale Cattedrali di Sardegna, nei primi anni del Duemila. L’auspicio è che il completamento del lotto funzionale sia una spinta affinché la Regione intervenga per evitare che l’opera resti incompleta. La realizzazione degli esterni è comunque un fatto positivo, perché ci permetterà di avere un nuovo punto d’incontro a disposizione della comunità – conclude Alessandro Derudas – rendendo fruibile, seppur parzialmente, una struttura incompiuta da più di un decennio”.