Il 18 luglio, in alcune vie cittadine, in forma sperimentale partono i controlli per garantire che le operazioni di spazzamento meccanico si svolgano correttamente.

La presenza delle auto in sosta ha troppo spesso impedito o condizionato notevolmente lo svolgimento degli interventi – spiega l’Assessore all’Ambiente Gianfranco Licheri -. Il passaggio della spazzatrice era ostacolato dai mezzi che, nonostante la presenza degli appositi cartelli, venivano lasciate in sosta. Da questa settimana, secondo un calendario preciso e in via sperimentale, accompagneremo le operazioni di spazzamento delle strade da controlli con gli agenti della Polizia locale e le macchine che dovessero ostacolare gli interventi saranno multate o rimosse con un carro attrezzi. Ovviamente tutto sarà preceduto da un’adeguata azione di comunicazione nelle aree interessate, con cartelli stradali che informeranno dei divieti in concomitanza con le operazioni di pulizia, ma anche con una lettera che sarà recapitata a domicilio”.

Il piano di spazzamento e controllo dell’Assessorato all’Ambiente parte il 18 luglio in via Carducci, via Manzoni e via Alfieri ed è previsto vada avanti sono a fine anno, con questo calendario:

• Via Carducci, su ambo i lati, dalle 6:00 alle 9:00 il 1° e 3° sabato di ogni mese;

• Via Manzoni, sul lato destro, dalle 8:00 alle 11:00 il 1° e 3° sabato di ogni mese;

• Via Manzoni, sul lato sinistro, dalle 8:00 alle 11:00 il 1° e 3° lunedì di ogni mese;

• Via Alfieri, sul lato destro, dalle 8:00 alle 11:00 il 1° e 3° sabato di ogni mese;

• Via Alfieri, sul lato sinistro, dalle 8:00 alle 11:00 il 1° e 3° lunedì di ogni mese;

Il nostro obiettivo è estendere progressivamente il sistema a tutte le aree interessate allo spazzamento per consentire la piena efficacia degli interventi – precisa l’Assessore Licheri -. Ovviamente ci auguriamo che tutti comprendano l’importanza di lasciare libere le strade e che quindi i controlli e le sanzioni non siano necessari. Al momento, però, sulla scorta dell’esperienza sin qui maturata, è necessario che gli agenti della polizia locale accompagnino le squadre degli operai dell’igiene urbana”.