Al via domani (mercoledì), nelle frazioni, la distribuzione di 5000 mascherine a 2500 nuclei familiari.

Ogni giorno presso le sedi delle circoscrizioni saranno distribuite due mascherine chirurgiche a nucleo familiare.

“Sulla base dei quantitativi a disposizione del Comune stiamo cercando di soddisfare le esigenze della popolazione – spiega il Sindaco Andrea Lutzu -. Le scorte sono limitate e nella distribuzione dobbiamo procedere per gradi. Abbiamo iniziato con i soggetti più esposti al rischio: medici, associazioni di volontariato di protezione civile, farmacie, agenti di polizia locale, supermercati, personale comunale, anziani e soggetti fragili. Abbiamo consegnato 10 mila mascherine e adesso iniziamo la distribuzione nelle frazioni dove ogni giorno un addetto ne consegnerà due a nucleo familiare”.

“Proprio in considerazione della insufficiente disponibilità di dispositivi di protezione rivolgiamo a tutti una forte raccomandazione: chi è già in possesso di mascherine le utilizzi, non ritiri quelle disponibili presso le sedi delle ex circoscrizioni, ma le lasci a chi non ne ha – dice il Sindaco Lutzu -. In attesa che il fabbisogno di tutta la popolazione possa essere soddisfatto completamente, occorre buonsenso da parte di tutti e la raccomandazione è doverosa. Un altro invito va rivolto a chi le ritirerà: utilizzatele con parsimonia. Ci rendiamo conto che due mascherine a famiglia non sono tante, ma al momento è quanto si può fare”.

“Nei prossimi giorni partirà la distribuzione anche in città attraverso un sistema di prenotazione telefonica e consegna a domicilio” precisa il Sindaco.

Questo il calendario settimanale di distribuzione nelle frazioni:

Massama, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 10

Nuraxinieddu, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12

Donigala, dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 14

Silì, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12

Torre Grande, dal lunedì al venerdì dalle 12,15 alle 14

Nelle borgate di San Quirico e Pardu Accas la distribuzione sarà a domicilio cura degli operai del cantiere comunale.