Si chiama “A casa con la Ludoteca” ed è il nuovo servizio varato dall’’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Oristano per consentire la fruizione dei servizi ludotecari anche durante il periodo dell’Emergenza Coronavirus.

Sin da oggi le attività delle Ludoteche comunali riprenderanno in modalità smart-working.

La Ludoteca virtuale è aperta a tutti: bambini e ragazzi, ma anche ai genitori, agli insegnanti, agli educatori e a tutti coloro che abbiano interesse verso i percorsi educativi proposti dal servizio e vogliano partecipare alle attività.

Attraverso una Facebook delle Ludoteche di Oristano e Zeddiani (LINK) saranno disponibili le attività realizzate, i contributi video e fotografici dei bambini e dei ragazzi, nuove proposte.

Le operatrici e gli operatori propongono Web-laboratori, video e tutorial da seguire ed eseguire a casa con ricette, letture, sfide e giochi.

“Sono proposte anche attività per gruppi di bambini di ogni ludoteca per tenerci in contatto, raccontarci e ricontrarci anche se virtualmente – spiegano le operatrici -. Uno spazio sarà dedicato ai genitori per la consulenza psicologica telefonica e per riflessioni educative su varie tematiche e letture sulla genitorialità in forma virtuale”.

“L’Assessorato intende aprire virtualmente le porte delle Ludoteche per creare occasioni concrete di vicinanza e di aggregazione positiva e supportare bambini, famiglie operatori con occasioni ludiche, laboratoriali e riflessioni educative” precisa l’Assessore ai Servizi sociali Carmen Murru.

“Le Ludoteche offrono un prezioso servizio per i minori oristanesi, indispensabile per tante famiglie che possono godere di una qualificata offerta di servizi educativi – prosegue l’Assessore Murru -. Conservare la costanza con tutti i piccoli cittadini di Oristano è un atto di sensibilità all’interno di una relazione educativa che i servizi di aggregazione hanno sviluppato nel tempo, nell’ambito di un ruolo pedagogico fondamentale soprattutto durante questa emergenza. L’obiettivo è creare occasioni perché la Ludoteca, insieme alla scuola, offra attenzione e prossimità, opportunità di crescita, occasioni di normalità e prepari i bambini e i ragazzi al momento in cui la vita riprenderà normalmente”.