L’Assessorato alle politiche giovanili, tramite Visionare Agenzia, organizza “Open Food: cuochi senza barriere”. La manifestazione inizierà il 20 dicembre e vedrà la partecipazione di alcuni istituti scolastici cittadini.

«Si tratta un laboratorio di cucina dedicato ai giovani, che faranno un’esperienza creativa ed inclusiva – afferma l’assessore Sabrina Serra – . Il cibo diventerà l’elemento di appartenenza, abbattendo confini e barriere, consentendo di creare confronti e relazioni tra i ragazzi. L’esperienza sarà raccontata attraverso una produzione di fotografia, la realizzazione di un ricettario e un video del backstage».

Il laboratorio di cucina sarà composto da ragazzi di diversa provenienza etnica. Parteciperanno gli studenti del Liceo Scientifico A. Mossa, dell’Istituto Tecnico Statale A. Deffenu, dell’IIS Amsicora “Agraria” e del ITCT D. Panedda. Il corso di cucina si svolgerà nelle cucine di Cortesa in Aviazione Generale e sarà curato dall’executive Chef Tommaso Perna insieme all’Associazione Cuochi Gallura.

Venerdì 20 dicembre alle ore 17:30, presso la Biblioteca Simpliciana, si terrà un convegno dove i ragazzi, insieme a relatori ed esperti, incontreranno il pubblico e gli studenti degli istituti della città. A seguire, gli appuntamenti di show cooking che si svolgeranno alle ore 19.00 con la preparazione e la distribuzione di menù tradizionali in diversi spazi della città. Venerdì 20 dicembre presso la Biblioteca Simpliciana, zuppa gallurese con finocchietto selvatico; lunedì 23 dicembre, zona Tilibbas, gnocchetti sardi con purpuzza e pecorino; venerdì 27 dicembre, Parco Mario Cervo, fregula sarda, verdure di stagione e ricotta mustia; lunedì 30 dicembre, piazza Nassiriya, formaggelle e ricottelle.