Continuano gli appuntamenti della terza edizione della rassegna di intrecci culturali e letterari Storie in Trasformazione 2018, MutAzioni, raccontare il cambiamento organizzata dall’associazione Pamoja Onlus in rete con diverse realtà del mondo culturale e letterario. La rassegna letteraria, sostenuta da diversi editori indipendenti a livello regionale e nazionale, oltre a risorse proprie è realizzata grazie al contributo dell’assessorato alla cultura della Regione Autonoma della Sardegna e del Comune di Cagliari e al sostegno economico del Gruppo Cellino e del Gruppo Ferraguti.

Per raccontare l‘epoca in cui viviamo Storie in Trasformazione utilizza i libri, la narrativa e saggistica, connettendo alla letteratura approcci territoriali che cercano di unire il “grande” al “piccolo”. “L’edizione 2018 sarà dedicata alle mutazioni della società” – spiega Michela Calledda ideatrice e organizzatrice, insieme a Marina Boetti, di Storie in Trasformazione – vogliamo indagare i principi, i valori, gli equilibri, i sogni e le illusioni a cui siamo stati abituati a credere finora. Dalle storie personali a quelle collettive, intendiamo riflettere e raccontare il mondo che cambia per individuarne i fattori più rilevanti”. Per Michela Calledda la manifestazione propone di raccontare l’epoca in cui viviamo attraverso le storie del cambiamento “esistono fattori che molto probabilmente creeranno nuovi modelli per quanto riguarda la sfera intima e personale del nostro essere, sentire e percepire ma anche l’organizzazione economica, i sistemi lavorativi, gli equilibri sociali, la gestione dei consumi e tanti altri aspetti relativi alla vita collettiva di ciascuno di noi”.

Quarant’anni di Basaglia: Senza salute mentale non c’è salute. Durante la conferenza stampa di presentazione della rassegna è intervenuta Gisella Trincas, presidente dell’associazione sarda per l’attuazione della riforma psichiatrica che da sempre denuncia la costante violazione dei diritti umani delle persone che vivono l’esperienza della sofferenza mentale: “la salute mentale è un bene primario da tutelare, per questo motivo come associazione dei familiari Asarp abbiamo aderito alla rete delle organizzazioni che sostengono la rassegna letteraria che tra i suoi appuntamenti prevede iniziative in occasione del quarantennale della legge di riforma 180, la legge Basaglia”: Per la presidente dell’Asarp Gisella Trincas: “è importante raccontare il cambiamento attraverso la cultura e la letteratura, e nella salute mentale il cambiamento deve necessariamente passare attraverso il riconoscimento alle persone della propria dignità, libertà, e del diritto a guarire e vivere come tutti nella società”. All’interno delle iniziative svolte con la collaborazione dell’Asarp Storie in Trasformazione farà tappa all’interno della Comunità Franca Ongaro Basaglia, prima comunità terapeutica della salute mentale nata nel centro di Cagliari che ospiterà due importanti appuntamenti: il 20 ottobre l’incontro con il regista Silvano Agosti che affronterà il tema della diversità all’interno del suo seminario Dall’impotenza alla creatività e a fine novembre la presentazione del libro di Piero Cipriano Basaglia e le metamorfosi della psichiatria edito da Elèuthera.

Ibridazioni. Durante la conferenza stampa è intervenuta Francesca Savona, aka Berenice La Ruche, illustratrice e architetto, autrice del logo 2018 della rassegna che ha inaugurato sabato 21 luglio al centro culturale MayMask a Cagliari la sua mostra Ibridazioni. Per Francesca Savona “l’intento della mostra era quello di focalizzare attraverso l’illustrazione l’attenzione sull’unione e sui confini fra il sè e l’altro e di immaginare un mondo in cui l’ordine sia, anche solo per un momento, completamente ribaltato. Ibrido si dice di ciò che è formato da elementi eterogenei e discordanti”.

Ridurre le distanze tra lettori e scrittori. La terza edizione della rassegna si caratterizza per elementi di innovazione partecipativa attraverso il percorso SlowBook, che coinvolge esercenti cagliaritani, negozi di abbigliamento, caffè, ristoranti e botteghe artigiane della città. Contesti in cui il “grande autore” incontra un pubblico eterogeneo in “piccoli esercizi commerciali”. È un modo per promuovere la lettura e fruire delle presentazioni che sicuramente avvicina anche i non-addetti ai lavori, riducendo le distanze fra potenziale lettore e scrittore.

Il grande autore incontra il piccolo lettore. La stessa logica grande-piccolo, sottende anche il percorso ideato per le scuole e con le scuole. Si tratta del percorso YoungBook, ove il libro viene presentato in ambito giovanile scolastico da un giovane studente in dialogo con l’autore di fronte ad una platea di pari. Per Marina Boetti organizzatrice di Storie in Trasformazione – “l’attività si sviluppa in più fasi ed è valida ai fine delle ore di alternanza scuola-lavoro per gli studenti direttamente coinvolti. Nell’attività, gli studenti apprendono non tanto e non solo la lettura ma soprattutto vengono accompagnati in tutte le fasi di preparazione e presentazione del libro”. Un’attività più complessa che promuove la lettura a scuola rendendo protagonisti gli studenti con l’obbiettivo di rendere protagonisti i giovani e far vivere i libri in contesti inusuali e che ha coinvolto oltre 1000 studenti.

Leggere di più e leggere meglio. Per promuovere una maggiore sensibilità sui temi della salvaguardia ambientale alle scuole e al corpo docente verrà fornita gratuitamente anche una copia di Centolibri per l’ambiente, una selezione di libri sulle tematiche ambientali curata dalla Libreria Edumondo e dall’Ecoistituto del Mediterraneo (2014-2017), appositamente realizzata per la manifestazione mutAzioni. La pubblicazione offre un interessante spaccato del mondo dell’editoria green per i giovani e per il mondo dei docenti. Al suo interno una selezione di 100 titoli pubblicati in Italia negli ultimi quattro anni sulle tematiche ambientali. Una selezione all’insegna della bibliodiversità – la diversità culturale applicata al mondo dei libri – che coinvolge appunto 100 titoli, oltre 150 autori e 50 differenti case editrici e costituisce un importante strumento di educazione ambientale per le scuole e le biblioteche.

 

 

I prossimi appuntamenti della rassegna si svolgeranno il 28 settembre alle ore 19.00 al Babeuf in Via Giardini 147 a Cagliari con Stagioni che cambiano, la presentazione del libro il libro di Luca Ricci Gli autunnali (La Nave di Teseo, 2018) partecipa l’autore e coordina Manuela Arca in collaborazione con Sulla Terra Leggeri.

Il 29 settembre alle ore 18:00 nella Sala Search – Largo Carlo Felice 2 si svolgerà migrAzioni con la presentazione del libro di Pietro Bartolo Lacrime di sale (Mondadori, 2016), partecipano l’autore, Lidia Tilotta, Giovanni Maria Bellu e introduce Massimo Zedda.

Il 5 ottobre alle ore 18:00 nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna in Via San Salvatore da Horta 2 Cagliari si svolgerà Nulla è cambiato con la presentazione del libro Il Caso David Rossi di Davide Vecchi (Chiarelettere, 2017) interverrà insieme all’autore Ottavio Olita.

Anche il 6 ottobre alle ore 18:00 nel Teatro Comunale di Iglesias si replicherà Nulla è cambiato con la presentazione del libro Il Caso David Rossi con l’autore Davide Vecchi e Ottavio Olita.

A fine novembre nella Comunità Franca Ongaro Basaglia in Piazza San Giacomo n°7 si svolgerà Metamorfosi psichiatria con la presentazione del libro Basaglia e le metamorfosi della psichiatria (Elèuthera, 2018) di Piero Cipriano.

Il 16 novembre alle ore 20:00 al Babeuf in Via Giardini 147 Cagliari si svolgerà Movimenti diVersi Giuseppe Boy.

 Il 22 novembre alle ore 18:00 al centro comunale d’arte il Ghetto in Via Santa Croce 18 Cagliari si svolgerà Senza cambiare Dio con la presentazione di Non legare il cuore (Solferino, 2018) di Farian Sabahi, interviene Marina Boetti, in collaborazione con Pazza Idea.

Il 24 novembre alle ore 18:00 nella Biblioteca il Riccio a Cagliari si svolgerà Come cambia la scuola? Con la presentazione di La lettera sovversiva (Laterza, 2017) con l’autore Christian Raimo, partecipano Vanessa Roghi e Federica Graziani.

Il 25 novembre alle ore 18:00 nella Biblioteca il Riccio a Cagliari si svolgerà Come cambia la politica? Con la presentazione di Ho 16 anni e sono fascista (Piemme, 2017) con Christian Raimo e Federica Graziani.

L’evento conclusivo della rassegna con importanti ospiti in attesa di conferma si svolgerà il 7 dicembre alle ore 17:30 alla MEM in Via Mameli 164 a Cagliari con Mutazione o Metamorfosi? Con Marco Aime, Alessandro Dal Lago Ester Cois, Luigi Ferrajoli e Luciana Castellina. Conduce Paolo Piras. È inoltre prevista la presentazione di I treni della felicità Storie di bambini in viaggio tra due Italie (Ediesse) con l’autore Giovanni Rinaldi.