Prosegue a Santa Teresa la sesta edizione del Life After Oil International Film Festival. Venerdì 20 settembre la manifestazione si trasferisce per qualche ora a Palau dove dalle 10:30 all’Istituto Falcone Borsellino si terrà il focus della giornalista d’inchiesta Marilù Mastrogiovanni intitolato “Mafia: la Sacra corona unita”. La partecipazione è riservata agli studenti e agli addetti ai lavori ma l’interessante relazione della giornalista pugliese, esperta del fenomeno criminale nato nel Salento e con ramificazioni in Italia e nel mondo, sarà diffusa in diretta streaming attraverso la pagina Facebook del festival.

In serata si ritorna a Santa Teresa Gallura dove alle 21 riprendono al Cinema Arena Odeon le proiezioni delle opere in concorso. Fra i film in programma c’è “Balentes – The Braves Ones”, della regista sardo australiana Lisa Camillo: un documentario che svela il doppio volto della Sardegna divisa fra spiagge affollate di turisti e luoghi dei vip e grandi porzioni di territorio destinate a servitù militari dove l’inquinamento causato dalle esercitazioni ha prodottogravi danni all’ambiente e alle popolazioni residenti.

Fuori concorso alle 21:20 si segnala “State o f Mind”, un documentario girato dagli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale P.F.M. Magnon di San Pasquale nell’ambito di un laboratorio tenuto dall’Associazione Life After Oil sul tema della felicità. Il giorno seguente, sabato 21 settembre, alle 21:15 verrà proiettato il documentario “Emozioni”, girato dagli alunni di Santa Teresa dello stesso istituto, sempre nell’ambito del laboratorio tenuto dall’Associazione Life After Oil.

Sabato 21 settembre, fra gli altri film in concorso, si segnala il documentario del regista americano Christopher Walker, “Spears From All Sides”, dedicato alle lotte del popolo Waorani per scacciare le compagnie petrolifere che mettono a rischio una zona amazzonica ricca di bio diversità Intorno alle 24:00 la serata e il festival si concludono con le premiazioni dei vincitori delle varie sezioni del concorso.