Forte Arena, il teatro sotto le stelle del Forte Village Resort, inaugurata nel 2016, presenta per quest’estate un palinsesto decisamente eclettico, con star di livello internazionale.

Ricavata all’interno di un’area che si può definire un vero e proprio anfiteatro naturale, a fianco del resort, può ospitare fino a 5000 persone. Le infrastrutture di supporto – palco e aree tecniche – sono state realizzate applicando i più avanzati principi della bio-edilizia nel totale rispetto dell’ambiente circostante.

Forte Arena, aperta anche al pubblico esterno, nasce con l’obiettivo di inserire a pieno titolo cultura e spettacolo tra gli elementi chiave dell’offerta turistica in grado di rendere la regione Sardegna una destinazione ‘all year around’.

 

Eccellenza italiana nel mondo e icona del “Made in Italy” di altissimo livello che ci distingue al livello internazionale, Vittorio Grigolo, il 14 luglio, presenterà alla Forte Arena un recital imperdibile, riproponendo le Arie più belle del repertorio belcantistico italiano. Dopo aver conquistato i palcoscenici di tutto il mondo dal Teatro alla Scala, al Covent Garden di Londra e non ultimo con i successi di Tosca e Lucia al Metropolitan Opera di New York, Vittorio torna in Italia.

Il 26 luglio sarà la volta di Sting e Shaggy con la prima tappa del tour in Italia e la terza volta di Sting in Sardegna, un evento che lascerà il segno e che permetterà ai fan dell’ex Police, che nel corso della sua carriera ha venduto più di 100 milioni di dischi, di scatenarsi al ritmo dei richiami caraibici che contraddistinguono l’album “44/876” lanciato con Shaggy, considerato il progetto musicale più interessate del 2018. Un disco che rispecchia appieno l’amore dei due artisti per la Jamaica, la sua musica, lo spirito dei suoi abitanti e la vitalità della cultura dell’isola.

 

Sting e Shaggy. Foto: Salvador Ochoa

 

Appuntamento imperdibile per gli amanti della magia il 2 agosto, con lo spettacolo dell’acclamato illusionista Hans Klok affiancato da un’assistente davvero speciale, Pamela Anderson, protagonisti assoluti dello spettacolo di magia che ha letteralmente fatto impazzire il pubblico di Las Vegas.

Un classico senza tempo, Il Lago dei Cigni, e una storica compagnia di ballo fondata a San Pietroburgo nel 1877 dalla volontà di nobili borghesi russi con lo scopo di divulgare la grande tradizione del balletto classico. Il 4 agosto in scena 38 ballerini provenienti dalle migliori accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa e Perm, nonché vincitori di numerosi concorsi internazionali di balletto. Costumi e scenografie create appositamente per il tour italiano sulla base dei canoni artistici del grande Teatro Imperiale Russo. Scenografie e coreografie rispettano le regole tecniche e grafiche della classica produzione di Marius Petipa, impegnando i migliori scenografi russi di questi ultimi anni.
Questo il mix di elementi di pura bellezza che toglieranno letteralmente il fiato al pubblico della Forte Arena.

Il 9 agosto l’unica data in Italia per il cantante gallese Tom Jones, una vera e propria forza della natura. Con oltre cinquant’anni di carriera, è diventato un’icona nel mondo della musica pop e uno degli artisti più famosi e di successo con oltre 100 milioni di dischi venduti nel mondo.

Nel 1964, durante uno spettacolo, venne notato da un importante manager e cantautore gallese. Questo lo portò a Londra e fu lui a dargli il nome d’arte di Tom Jones. Iniziò così la sua scalata al successo. Con la canzone “It’s Not Unusual” sbaragliò la concorrenza nelle hit parade inglesi e statunitensi e il brano “Thunderball” divenne la colonna sonora dell’omonimo film di James Bond, nel 1965. Nel 1999 registrò il suo disco di maggiore successo, “Reload”, contenente varie collaborazioni con cantanti e gruppi molto famosi, tra i quali Robbie Williams e il nostro Zucchero. Dai vari brani venne estratto il singolo “Sex Bomb”, forse il suo pezzo più popolare. Rimanere incollati alla sedia con lui sarà impossibile!

La chiamano Greasemania, quella voglia matta di cantare, ballare e volare con il cuore ai mitici anni ’50. Grease, il musical dei record che nel 2017 ha festeggiato 20 anni dal debutto, prodotto da Compagnia della Rancia con la regia di Saverio Marconi, chiuderà il 18 agosto la stagione 2018.

Brillantina, pettine, camminata alla Denny Zuko e sottogonne in crinolina… Senza non sarà possibile accedere alla Forte Arena!

 

Grease. Foto Francesco Prandoni