Avviare e gestire un’attività nell’Extra-Alberghiero è diventata una realtà per milioni di persone. Un fenomeno che negli ultimi anni ha assunto proporzioni notevoli anche in Sardegna, dove le case vacanze sono diventate un alloggio alternativo e originale rispetto alle tradizionali soluzioni alberghiere. Secondo i dati Istat 2015, le seconde case sull’Isola sono infatti oltre 168mila, di cui il 29 per cento si concentra nella zona del cagliaritano: avere ben chiaro il quadro normativo regionale in cui si opera, è una condizione necessaria per evitare intoppi nell’iter burocratico-amministrativo.

Tra le tante novità del settore, a Cagliari è operativo il nuovo Front Office del SUAPE, lo Sportello Unico per le Attività Produttive e per l’Edilizia del Comune, trasferitosi al settimo piano del Palazzo Civico nella via Sonnino. Dall’aprile dello scorso anno, lo sportello è in grado di fornire preziose informazioni a tutti coloro che hanno deciso di avviare e gestire una nuova attività, che passa proprio attraverso lo sviluppo della ricettività.

A essere interessati a questo sviluppo sono sia quelle figure che rientrano nella definizione di “operatori della ricettività extra-alberghiera”, secondo l’articolo 13 della nuova Legge sul Turismo della Regione Sardegna (Bed&Breakfast, Domos-affittacamere, Case e Appartamenti Vacanze, Boat&Breakfast, Residence, Casa per Ferie, Ostelli per la Gioventù), che tutti coloro i quali sono intenzionati a operare nel campo delle locazioni a breve termine per fini esclusivamente turistici.

Si tratta di un fenomeno che nel Capoluogo della Sardegna sta ridisegnando alcune delle aree cittadine più amate: dal quartiere Marina a Villanova, da Castello al Poetto, negli ultimi anni sempre più apprezzati e visitati dai tanti turisti e addetti ai lavori.

L’Associazione Extra, nata a Cagliari nel novembre 2017 a seguito del Salone del Turismo Extra-Alberghiero, da tempo offre un valido supporto a livello organizzativo alle nuove figure professionali che gravitano nel settore. E con l’obiettivo di rendere ancora più chiari quali sono i passaggi necessari per operare nella legalità, ha organizzato una mattinata di lavori in cui sarà possibile incontrare e relazionarsi direttamente coi principali protagonisti del SUAPE. Potranno così essere acquisite indicazioni precise su tutti gli adempimenti necessari per avviare un’attività Extra-Alberghiera, permettendo agli interessati di operare sempre nella massima sicurezza propria e degli ospiti.

L’appuntamento è per martedì 15 maggio 2018 dalle 9,30 alle 13,30 alla MEM – Mediateca del mediterraneo al civico numero 164 di via Mameli a Cagliari.

È richiesta la pre-registrazione attraverso il sito internet Evenbrite.

Programma

9,30 Saluti istituzionali
– Marzia Cilloccu, assessora SUAPE, Mercati, Attività produttive e Turismo – Comune di Cagliari

A seguire gli interventi dei relatori
– Gianbattista Marotto, dirigente Assessorato SUAPE, Mercati, Attività Produttive e Turismo – Comune di Cagliari
– Emanuela Obino, funzionaria SUAPE – Comune di Cagliari

Modera l’incontro Maurizio Battelli, presidente Associazione EXTRA

Domande e risposte

13,30 chiusura dei lavori