Una performance itinerante audioguidata di danza urbana, una passeggiata di 4 ore che si snoda nel quartiere di Monte Rosello in cui, attraverso audio registrati e performance dal vivo, si articola la narrazione del quartiere e di alcune sue biografie. È Selfie MyCity#Sassari Walk Performance, l’evento in programma per 13 maggio dalle 15.30 a Sassari, l’iniziativa conclusiva del progetto Selfie MyCity#Sassari prodotta dall’associazione Senza Confini Di Pelle con il finanziamento del Comune di Sassari nell’ambito del Progetto Agorà.

Selfie MyCity#Sassari Walk Performance vedrà interpreti in veste di performer i 32 giovani che hanno partecipato ai laboratori del progetto. Sarà un percorso con partenza dalla terrazza del Mercato civico, modulato da soste in cui saranno visibili opere di arte urbana e in cui si eseguiranno azioni performative. Un modo per accompagnare il pubblico alla scoperta del quartiere e del suo volto. In conclusione saranno spiegati al pubblico la performance, il progetto e le sue fasi. «Si tratta di un progetto che ha colto appieno quello che era lo scopo di questi nuovi percorsi avviati grazie ad Agorà: offrire opportunità di impegno e utilizzo del tempo libero, con una forte valenza formativa e socializzante per adolescenti e giovani di tutta Sassari, con la promozione di momenti d’incontro e di partecipazione attiva» ha commentato l’assessora alle Politiche sociali Monica Spanedda.

Selfie MyCity#Sassari. Il progetto cross-disciplinare Selfie MyCity#Sassari è un percorso artistico di ricerca, formazione e creazione, mediante i linguaggi dell’arte performativa (teatro, danza, performance urbana, narrazione), dell’arte visiva (fotografia, video) e delle nuove tecnologie legate ai social network che si sviluppa attraverso laboratori gratuiti di teatrodanza, poesia, linguaggio fotografico, arte visiva, rivolti a giovani tra i 16 e i 24 anni. Dario La Stella e Valentina Solinas della compagnia Senza Confini Di Pelle (arte performativa) hanno curato il progetto negli spazi messi a disposizione dal Comune di Sassari nel centro Poliss, con la collaborazione di Alessandra Mura (danza), Leonardo Boscani (arte visiva), Costantino Idini (fotografia), Leonardo Omar Onida (poesia), Manuel Attanasio (musica). Selfie MyCity#Sassari affronta il tema della percezione e rappresentazione dell’immagine di sé in relazione al contesto urbano.

Il laboratorio ha coinvolto, tra febbraio e maggio, 32 giovani tra i 16 e i 24 anni, e ha previsto sia moduli all’interno del centro Poliss sia all’esterno, nelle vie del quartiere di Monte Rosello e del centro storico.

«Nell’integrazione dell’immagine della città con l’immagine di se stessi, la città diventa lo spunto per l’espressione e la creazione artistica. È un percorso esperienziale di sensibilizzazione sulla percezione della propria immagine e di attenzione all’ambiente urbano circostante con cui creare un dialogo» hanno spiegato i responsabili del progetto.

Selfie MyCity#Sassari è stato realizzato dall’associazione Senza Confini Di Pelle con il finanziamento del Comune di Sassari, settore Pari Opportunità e Coesione Sociale, nell’ambito del “Progetto Agorà”.