Il 21 settembre 2018 presso la Sala Polifunzionale nella splendida cornice del Parco di Monte Claro, a Cagliari, l’autore ed editore Stefano Piroddi presenterà “Sandahlia – I due Volti dell’Anima”, primo romanzo della trilogia ambientata nella Sardegna del III° e II° secolo a.C.

L’evento, che inizierà alle 18:00 e si svilupperà nelle due ore successive, non si limiterà alla sola presentazione del libro. A metà della serata, infatti, sarà proiettato il cortometraggio cinematografico di Sandahlia, facente parte del progetto volto a portare la saga sul grande schermo.

Nella Saga di Sandahlia viene narrata la lotta eroica di un popolo che non intende sottomettersi alla potenza romana, ma, anche e soprattutto, lo scontro tra due modelli di civiltà antitetici e inconciliabili.

Da una parte Roma, artefice del pragmatismo imperiale che col tempo diverrà sempre più burocratico e livellatore, decretando la fine del mondo antico e di ogni vera epopea dello spirito umano, offerti come tributo per la nuova religione giunta dall’Oriente.

Dall’altra Sandahlia, portatrice di una visione spirituale e poetica dell’Esistenza basata sul rapporto sacrale tra Uomo, Natura e Cosmo. La grande e preziosa eredità lasciataci dagli Antichi come serbatoio di valori a cui attingere anche oggi per salvare l’umanità dalla catastrofe materialista in cui è precipitata.

 

“La musica dell’Assoluto guida ogni passo delle nostre vite.

Donne e uomini possono solo danzare al meglio le melodie scritte per loro…”

Amsicora

 

 

Nella Saga di Sandahlia, di cui questo libro è la prima entusiasmante parte, riprende vita un mondo di Eroi, Sciamani e Sacerdotesse capaci di fare della propria vita un’opera d’arte.

Questo affresco, che punta a fornire una visione differente del nostro lontano – e quasi sconosciuto – passato, è frutto dello studio, della creatività e della passione di Stefano Piroddi, fondatore della Città degli Dei, Progetto Culturale incentrato su di una Visione del Mondo e della Vita che si pone in totale antitesi al sistema in cui viviamo, che quotidianamente umilia la Dignità dell’Essere Umano e distrugge la Bellezza e l’Integrità della Natura.

 

Illustrazione Gian Marco Ibba