Torna in piazza Giovanni XXIII dal 28 al 30 agosto 2020, con il suo evento conclusivo, la “Festa del Gusto Internazionale”, che per tutta l’estate ha portato il meglio dello street food sardo, nazionale e internazionale nelle più importanti piazze della Sardegna. Si tratta del primo e del più lungo tour di street food di quest’anno in tutta Italia.

Il luogo dell’evento è molto caro sia agli organizzatori che ai cagliaritani – afferma l’assessore al Turismo e Attività produttive Alessandro Sorgia – essendo una delle piazze più amate e centrali della città. Rientra in un preciso disegno politico di questa Giunta comunale far riappropriare parti della città non più frequentate come un tempo ai cagliaritani. Piazza Giovanni è stata scelta perché garantisce ampi spazi, maggior ordine e distanziamento tra le persone. Una scelta fatta di comune accordo con gli organizzatori”.

La “Festa del gusto” è l’evento che ha dimostrato che seguendo scrupolosamente regole e norme anti-Covid le sagre si possono ancora fare: ampi spazi, ingressi contingentati, telecamere a infrarossi per contare quante persone entrino nell’area della festa, misurazione della temperatura all’ingresso, obbligo di distanziamento sociale di almeno un metro, obbligo di mascherina (che si può abbassare per bere e mangiare), gel per disinfettare le mani all’ingresso e in ogni stand, uno staff appositamente formato che controlla che si rispettino le regole sono solo alcune delle misure prese.

In piazza Giovanni si potranno assaggiare i piatti più gustosi del cibo di strada sardo, nazionale ed estero, in un’atmosfera serena e familiare. Dal maialetto sardo agli arrosticini di pecora sia sarda che abruzzese, dai 20 metri quadri di grigliata argentina alla prelibata carne brasiliana, dalle celebri pasta al pesto e focacce della cucina ligure alla porchetta romana, dai panzerotti gourmet pugliesi ai cocktail cubani. 

Tra gli street fooder che hanno scelto la “Festa del Gusto” e la Sardegna per questa estate Vincenti, Villafranca, Osvaldo Hernandez Junior, il Maestro pasticcere palermitano Toto Accetta attesissimo ogni volta a Cagliari con i suoi cannoli siciliani. Ma anche l’ottimo Pinna, il papà del Breibeiburger, e le tante altre eccellenze che la Sardegna offre nel settore del cibo da strada.