Sarà una grande festa dedicata ai bambini di oggi ma a divertirsi ed emozionarsi saranno anche tutti coloro che bambini lo sono stati nei primi anni Ottanta e che da venerdì 28 febbraio a domenica 1° marzo potranno tuffarsi nella edizione 2020 del “Cartoon Fest”.

Sarà il padiglione E della Fiera di Cagliari ad ospitare un evento che farà registrare un gran numero di partecipanti considerato che nella tre giorni sarà possibile spaziare dalle sedici mascotte ai giochi, passando per due cacce al tesoro, i laboratori e i tanti spettacoli in programma con la ciliegina sulla torta del Musical e dei cinque concerti live.

Tra i protagonisti assoluti Giorgio Vanni, Douglas Meakin e Clara Serina che con la loro voce ripercorreranno le sigle di tanti cartoni animati molto conosciuti da piccoli e grandi fan. Dragon Ball, Candy Candy, Sampei, Lady Oscar e l’Uomo Tigre, solo per citare alcuni bravi di un repertorio sconfinati che, alternandosi nelle tre serate, i cantanti faranno rivivere al pubblico della Fiera.

I dettagli del Cartoon Fest sono stati illustrati oggi, martedì 25 febbraio 2020, in una apposita conferenza stampa che si è tenuta nella Sala del Retablo del Palazzo Civico di Cagliari. A fare gli onori di casa è stato l’Assessore alle Attività Produttive e Turismo, Alessandro Sorgia.

“Stiamo lavorando – ha commentato l’Assessore Sorgia – perché questo diventi un appuntamento fisso anche per i prossimi anni. Sarà l’occasione per i bambini ma soprattutto per i grandi, di tornare indietro con gli anni e di vivere delle grandi emozioni. E allo stesso tempo, nell’ottica di un turismo destagionalizzato e aperto a vari aspetti, sarà una ottima occasione per promuovere la nostra città”.

Il Contest dei Cosplayer, il Mondo di Harry Potter e quello delle Lego, completeranno una manifestazione distribuita su cinquemila metri quadri all’interno dei quali troveranno spazio anche le giostre e i gonfiabili per i più piccoli.

“Mi servirebbero quattro concerti per cantare tutti e sessanta i miei brani” il pensiero di Clara Serina che ha preso parte all’incontro con la stampa. “Sono contenta di poter partecipare perché sarà una bella occasione per tornare indietro negli anni. Le mie canzoni, infatti, abbracciano quattro generazioni e per me è una soddisfazione immensa, soprattutto quando mi sento dire da qualche adulto che ho accompagnato la sua infanzia o che la mia voce, dopo quella delle loro mamme, è quella più dolce che abbiano sentito nella loro vita”.

Emozioni che Clara Serina vuole trasmettere, insieme agli altri suoi colleghi, sul palco dell’iniziativa organizzata dall’Associazione Culturale “Invitas” e da Media Eventi. Sono intervenuti alla conferenza, nella loro veste di promotori dell’iniziativa, Alessia Littarru e Ivan Scarpa.

Cancelli aperti, dunque, alla Fiera dalle 10 alle 20 con orario continuato nelle tre giornate e ticket fissato a 5 euro che comprende gli intrattenimenti, la Caccia al tesoro e gli spettacoli in programma. I bambini fino a tre anni compiuti pagheranno un solo euro.