“Si moltiplicano i flussi turistici a Cagliari. E con 14 nuovi collegamenti di linea, di cui 11 internazionali e 3 nazionali, la sinergia fra Comune, aeroporto e operatori economici, rafforza lo sviluppo dell’economia del territorio. Più in generale dell’area vasta e dell’intera Sardegna. Non soltanto durante la stagione estiva, ma anche nei mesi spalla e invernali”.

Così si è espressa l’assessora Marzia Cilloccu, esponente dell’esecutivo Giunta Zedda e titolare delle Attività produttive e Turismo, oggi (venerdì 25 gennaio) al Buisiness Centre dell’Aeroporto di Cagliari, in occasione della presentazione alla stampa di Summer 2019, “il programma voli dell’Estate con cui la città è più vicina all’Europa”.

Insomma, fra destinazioni nuove e vecchie, Cagliari sarà perciò collegata con 22 Paesi, 80 destinazioni (60 nazionali e 20 internazionali) fra cui Budapest, Dublino, Dusseldorf, Karlsruhe Baden, Marsiglia, Milano Malpensa, Mosca Vnukovo, Palermo, Pescara, Porto, Praga, Siviglia, Strasburgo e Valencia. E grazie alla nuova base di Volotea a Cagliari e ai nuovi servizi, “la città e il Sud Sardegna diventano una destinazione importante nei network dei principali vettori aerei europei, siano essi low cost o legacy”, ha spiegato Gabor Pinna. “Del resto – ha puntualizzato il presidente di Sogaer – il compito della società che gestisce il Mario Mameli è quello di interpretare le vocazioni del territorio e agire di conseguenza, continuando a rafforzare la presenza sui principali mercati”. Dello stesso avviso anche Maurizio De Pascale, presidente della Camera di Commercio di Cagliari, socio di maggioranza di Sogaer. “La solidità dei risultati che abbiamo ottenuto e le aspettative che nutriamo per la stagione estiva 2019 – ha detto – ci fanno guardare con grande ottimismo al futuro. Occorre però che tutto il sistema territoriale faccia la propria parte, ora più che mai, affinché l’impegno profuso dal gestore aeroportuale e dalle istituzioni possa tradursi in benefici concreti per le aziende e i passeggeri sardi”. Presente all’incontro anche Alberto Scanu, amministratore delegato Sogaer.