La firma sui documenti ufficiali che avevano sancito, lo scorso 24 agosto  ad Abbasanta, la nascita del gemellaggio tra il comune dell’oristanese e Cagliari, nato nel nome di Sant’Agostino, è stato il primo passo per l’ideale unione tra le due comunità, alla quale ieri è stato aggiunto un nuovo capitolo.

Una delegazione del comune di Abbasanta, guidata dal Sindaco Stefano Sanna, è stata accolta oggi dal primo cittadino di Cagliari, Paolo Truzzu, che ha ricevuto in dono dagli ospiti una cornice contenente il documento del gemellaggio in originale.

Presenti all’incontro anche il Rettore della Chiesa di Sant’Agostino, Don Vincenzo Fois e l’attuale rettrice Donatella Cherchi.

“Cercheremo di fare la nostra parte – il commento dei Sindaco Truzzu – perché la Chiesa di Sant’Agostino possa avere tutte le attenzioni che merita e diventi un punto importante non solo per i cagliaritani ma anche per tutti i turisti che ogni giorno visitano la nostra città”.