“Davanti all’acquario si può star delle ore assorti in fantasticherie, come quando si contemplano le fiamme del caminetto o le rapide acque di un torrente.
E si imparano molte cose durante questa contemplazione.
Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere, in quelle ore di meditazione di fronte all’acquario, e sull’altro tutto ciò che ho ricavato dai libri… come rimarrebbe leggero il secondo!”

Konrad Lorenz

Inaugura domani, venerdì 14 giugno, alle ore 19:00, al May Mask di Cagliari, la mostra di Renzo Perra “Immortal Landscapes”, installazione di universi sotto vetro.

“La mostra Immortal Landscapes vede esposti 7 acquari realizzati da Renzo Perra, dove piante e rocce, sapientemente organizzate e disposte, ricreano paesaggi celebri delle coste sarde.
La ricerca dell’elemento naturale, sin da bambino, spinge Perra a creare universi sotto vetro, per raccontare la Sardegna, riproporla in miniatura, ricostruendo la vegetazione, anche dove in realtà i cambiamenti ambientali dovuti all’intervento umano nelle zone più turistiche hanno creato importanti danni agli ecosistemi.
L’intento è di “fermare” l’immagine della natura ancora incontaminata, come in uno scatto fotografico, rendere immortale quel preciso luogo, che da quel momento non subirà più le modificazioni a cui sarà invece soggetto nella realtà.
Immortal Landscapes è il racconto della Sardegna prima delle cartoline e del turismo di massa, sacralizzata e venerata, rispettosa e rispettata, protetta e custodita, “in una campana di vetro” come le cose preziose.”
(Chiara Manca)

“Il mondo acquariofilo mi ha affascinato fin da quando ero bambino: passavo delle ore a fissare qualunque acquario vedessi. Ne ho sempre avuto uno in casa e questo ha fatto sì che potessi approfondire la materia in modo diretto, studiando inizialmente da autodidatta e successivamente, con l’aiuto di forum e libri, ho potuto colmare anche le mie lacune scientifiche. Ho iniziato a fare tesoro di ogni esperienza dai 20 anni in poi, quando sono riuscito a ricavare uno spazio che potesse contenere 30 acquari e che mi permettesse di creare, modificare layout e studiare comportamento ed esigenze di ogni singola specie che ho allevato, sperimentando più di 150 allestimenti d diverso genere. Col tempo ho capito che gli acquari rappresentano un vero e proprio spazio naturale, un habitat fantastico racchiuso da dei vetri e godibile nella propria casa e in grado, personalmente, di trasmettere pace e serenità anche nei momenti più difficili della vita.
Dopo tanti anni di escursioni in giro per la Sardegna sono rimasto affascinato della sua bellezza e il desiderio di essere sempre circondato dalla natura, che io amo, anche dentro casa mi ha spinto a creare questi acquari che ne riproducono le cale, come piccolo modo per far conoscere attraverso la mostra la bellezza delle nostre coste. Negli anni ho potuto vedere anche i cambiamenti naturali degli habitat e la loro distruzione, spesso dovuta agli interventi dell’uomo. Ho voluto ricreare questi luoghi per dargli un’immortalità, come se potessero rimanere realmente indelebili nel tempo.”
(Renzo Perra)