Continua con costanza l’attività pianificata dai Comandi della Polizia Locale, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri, sul fronte del contrasto al commercio ambulante abusivo, alla prevenzione dei fenomeni riconducibili a comportamenti incivili ed al degrado urbano, nel centro storico della città.

In quest’ultima settimana di controlli effettuati dal personale della polizia municipale, dagli uomini delle fiamme gialle e dagli uomini e le donne dell’Arma svolti dalle prime ore del mattino sino alla tarda sera e durante la notte, oltre alle tante sanzioni per la sosta vietata di diversi veicoli in ZTL o area pedonale, si è riscontrata l’assenza di ambulanti abusivi con soddisfazione degli operatori di Polizia impegnati nei controlli che hanno constatato l’osservanza del regolamento per il Commercio su Aree Pubbliche Scoperte.

Invece sono stati sanzionati 5 esercizi commerciali che disponevano la loro merce all’esterno dei locali destinati alla vendita, occupando abusivamente il suolo pubblico; per loro oltre la sanzione pecuniaria scatterà anche la segnalazione per la sospensione dell’autorizzazione.

Nel corso dei servizi di presidio del territorio, le pattuglie impegnate hanno preventivamente fatto opera di informazione capillare a tutte le attività interessate informando gli esercenti dell’emanazione della recente ordinanza sindacale n. 69 e dando loro le principali informazione in essa contenute.

Nonostante ciò, nei controlli predisposti sabato notte di diversi esercizi commerciali alimentari con superficie al di sotto dei 150 mq ancora aperti dopo le 21:00, è stato accertato che 2 restavano ancora aperti nonostante avessero nella loro offerta commerciale giornaliere bevande alcoliche; per loro è scattata la sanzione amministrativa di €500 e verrà inoltrata la segnalazione agli uffici comunali competenti per i provvedimenti di sospensione del titolo abilitante alla vendita come previsto dell’ordinanza.

Altri due esercizi sono invece stati sanzionati perché al controllo emergeva che diffondevano musica con un volume troppo elevato.

Le attività di controllo proseguiranno costantemente con appositi servizi predisposti secondo una precisa programmazione predisposta dai Comandi della GdF, della Polizia Locale e dell’Arma dei Carabinieri al fine di consentire che il centro storico cagliaritano assuma pieno decoro anche ai fini di un sempre miglior apprezzamento da parte dei residenti, dei frequentatori e delle migliaia di turisti che visitano la città.