Il progetto PER (Progetto etico di rinascita) nasce dal Comune di Cagliari e vede la partecipazione anche del Comune di Villasimius, delle associazioni di categoria dei commercianti e dei consorzi turistici per rilanciare l’offerta turistica attraverso l’uso delle moderne tecnologie.

L’obiettivo principale è quello di farsi trovare pronti, quando l’emergenza Coronavirus sarà passata, facendo squadra per garantire un futuro turistico a Cagliari e al Sud Sardegna.

Il progetto si fonda quindi su una visione strategica, più responsabile, sostenibile e accorta, che porterà a collaborare tutti i portatori di interessi, uniti nel fare finalmente sistema per garantire uno sviluppo economico sia immediato che futuro.

In particolare, mira a realizzare di una serie di strumenti informatici combinati per favorire lo sviluppo turistico e commerciale del territorio di Cagliari e del sud Sardegna.

In particolare, verranno realizzati:

una Welcome Card, distribuita tramite una App, per la fidelizzazione e la “profilazione” dei clienti che non offrirà solo dei vantaggi economici ai possessori ma consentirà, ai fini del marketing territoriale, l’analisi dei comportamenti dei clienti e il numero di presenze in occasione di eventi e manifestazioni di pubblico interesse e la capacità di spesa dei possessori.

una piattaforma e-commerce multivendors a disposizione delle micro, piccole e medie imprese, commercianti, artigiani e dei Consorzi territoriali e delle Associazioni locali.

una piattaforma per la promo-commercializzazione, la vendita e l’emissione di voucher per le prenotazioni di pernottamenti, i servizi turistici, le escursioni, i biglietti per musei, i teatri, gli spettacoli etc.

L’obiettivo è testare, oggi che l’operatività è forzatamente rallentata se non addirittura bloccata, il kit di strumenti informatici che verranno realizzati offrendo così a tutti l’opportunità di essere pronti con uno strumento di sviluppo in più quando le attività riprenderanno con il ritmo che fino a poco tempo fa conoscevamo.

“Stiamo affrontando una emergenza economica che non ha precedenti nella storia del Paese, a meno di non risalire ad alcuni periodi che hanno fatto seguito alle ultime guerre” così l’assessore alle Attività produttive Alessandro Sorgia. 

“La gran parte delle attività economiche sono ferme e quelle che ancora operano lo fanno con estrema fatica e con rischi sempre crescenti prosegue l’assessore – Stiamo affrontando una profonda crisi, che ci vede tutti impegnati e tutti ci si interroga sulle cose da fare e sulle sfide da lanciare”. 

“Il progetto PER è una a scelta che l’amministrazione comunale sostiene con convinzione, tanto da averla inclusa nel suo progetto di Destination Management Organization, progetto che raggiunge proprio in questi giorni il suo primo anno di vita”. 

“Uno strumento che può consentire agli operatori economici del settore turistico e commerciale di trovare una prima via di uscita verso un nuovo sviluppo, un sostegno e uno stimolo nella via della ripresa della produzione e delle attività”. 

“Il progetto PER è ovviamente solo una piccola parte di tutto quello che l’amministrazione comunale è chiamata a fare fin da subito, e più ancora dovrà fare nel prossimo futuro – conclude l’assessore Sorgia – È un pezzo di possibilità di crescita economica in cui crediamo e in cui intendiamo spendere con convinzione”.