L’amministrazione comunale erogherà i buoni spesa previsti dall’Ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 del capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, attraverso l’accreditamento sulla tessera sanitaria, avvalendosi del supporto della ditta Day, operante nel settore della erogazione dei buoni pasto.

Il buono sarà erogato tramite accreditamento di una somma sulla tessera sanitaria che potrà essere usata come una vera e propria carta di credito. Si tratta di un sistema innovativo e sperimentale, attivato in condizioni di emergenza, ma che è apparso all’amministrazione uno dei pochi in grado di scongiurare assembramenti per la distribuzione di buoni cartacei o nuove tessere ricaricabili, ma anche di garantire la tracciabilità delle risorse pubbliche erogate, la loro destinazione all’acquisto di beni alimentari e di prima necessità e la loro non cedibilità, trasparenza e rispetto della privacy delle persone che ricevono il buono.

Come funziona. A seguito dell’istruttoria della domanda presentata tramite piattaforma on-line l’amministrazione provvederà a quantificare l’importo da erogare ai singoli nuclei familiari; la somma riconosciuta al nucleo familiare, anche formata da una sola persona, sarà accreditata sulla tessera sanitaria del soggetto che ha presentato la domanda. La tessera sanitaria non deve essere scaduta, e non deve essere in formato cartaceo.

La comunicazione di accreditamento verrà effettuata tramite un sms che sarà trasmesso al numero di cellulare indicato nella domanda. Sarà possibile effettuare la spesa con la tessera sanitaria solo dopo aver ricevuto l’sms di erogazione del credito.

Gli acquisti potranno essere effettuati esclusivamente negli esercizi commerciali indicati nell’elenco pubblicato nel sito del comune, comunque in corso di incremento.

Con i soldi del buono potranno essere acquistati esclusivamente generi alimentari e di prima necessità;

Alla fine del pagamento, alla cassa, verrà rilasciato uno scontrino che indica il credito residuo presente sulla tessera.

Nel caso in cui, in fase di spesa, si riscontri il malfunzionamento della tessera sanitaria, ci si potrà rivolgere telefonicamente al numero 070/6774000, chiamando nei seguenti orari: giovedì 9 aprile dalle 9 alle 20, venerdì 10 aprile dalle 9 alle 20, sabato 11 aprile dalle 9 alle 14, indicando il numero di codice fiscale ed il problema riscontrato. Il problema sarà trasferito alla ditta per una soluzione nei tempi più rapidi possibili.

L’elenco degli esercizi accreditati è scaricabile dal questo link.

Accreditamento degli esercizi commerciali per i buoni spesa. L’erogazione dei buoni spesa, come già illustrato, viene effettuata avvalendosi del supporto della ditta Day, specializzata nell’erogazione di buoni pasto, accreditando l’importo sulla tessera sanitaria che potrà essere usata dai beneficiari come una vera e propria carta di credito.

Le somme potranno essere utilizzate negli esercizi commerciali accreditati. Una prima lista dei negozi accreditati è già stata predisposta ma gli altri commercianti che vorranno aderire al servizio possono farne richiesta.

Il soggetto gestore del servizio si è infatti impegnato ad inserire nella rete di esercizi commerciali qualunque esercizio presente nel territorio cagliaritano ne faccia richiesta, inviando una email all’indirizzo buonispesa@day.it, ed in copia conoscenza alla mail servizi.sociali@comune.cagliari.it

Tali richieste dovranno contenere il nome dell’insegna, la partita IVA e il telefono del referente dell’esercizio.

La ditta Day ha preso l’impegno con il Comune di Cagliari che la commissione applicata ai punti vendita non supererà il 5% (cinque per cento) dell’importo di spesa complessiva destinata all’acquisto di beni.