Domani, 7 luglio, a Cagliari, Carovana SMI propone un viaggio alla riscoperta delle erbe nella cultura popolare della Sardegna.

L’iniziativa prenderà il via alle 11 nella Stazione di Transito di via Dante 60 – sede di Carovana – dove sino alle 18 si alterneranno attività quali la preparazione di unguenti (oleoliti, creme e saponi) in compagnia di esperti come Alessandro Nonnoi e Tiziana Sassu, e scambi di esperienze sull’utilizzo delle specie vegetali nelle diverse culture, con Fatima Dakik (Marocco) Tiziana Sassu, Alessandro Nonnoi, Tiziana Melis (Italia), Samba Habib (Senegal), Malika Yaich (Marocco), Raul Boongaling (Le Filippine).

Alle 18:30 ci si sposta sul Colle di Sant’Elia (fronte hotel Calamosca) per percorrere, insieme ad Alessandro Nonnoi, l’itinerario che porterà a riconoscere le specie vegetali nel loro ambiente naturale.

Le feste di San Giovanni, Corpus Domini e San Pietro e Paolo gravitano tutte intorno al solstizio d’estate e costituiscono tradizionalmente il momento di raccolta delle erbe. L’iniziativa proposta da Carovana SMI vuole riprendere tale antico uso e rileggerlo con lo sguardo della multiculturalità.

Il laboratorio si inserisce all’interno della rassegna “Cagliari riflessa. Immersioni urbane” proposta da Carovana SMI nell’ambito del progetto Cagliari Paesaggio. Si inserisce, inoltre, nel progetto Kelenya, realizzato con il supporto di UNHCR e INTERSOS, attraverso il programma di capacity-building ed empowerment “Partecipazione-Azioni per la Protezione e la Partecipazione dei Rifugiati” e in coerenza con gli obiettivi e le attività de La Città che viaggia, il programma pluriennale sostenuto dal MIBAC, dalla Regione autonoma della Sardegna e da Fondazione di Sardegna.

Informazioni: carovana.smi@gmail.com, cell. 3393537727