Oggi con la pubblicazione del primo post, si inaugura la pagina Facebook “Archivio Storico Biblioteche Cagliari” che offrirà l’opportunità di partecipare ad una serie di attività proposte dal Sistema Bibliotecario e dall’Archivio Storico Comunale con l’obiettivo di informare, diffondere conoscenza, intrattenere l’audience e promuovere direttamente il servizio.

Il progetto nasce dall’esigenza di garantire la presenza dell’Archivio Storico Comunale e del Sistema Bibliotecario Comunale in modalità virtuale durante la chiusura fisica delle strutture per l’emergenza sanitaria ma vuole avere anche una proiezione verso la futura normalità che vedrà a breve attivi altri canali social e il sito dedicato a completare l’offerta di servizi online propria di una struttura pubblica di informazione, conoscenza, memoria e conservazione protagonista nel mondo digitale e basata sulla partecipazione di utenti e cittadini.

Le occasioni di partecipazione offerta nella pagina “Archivio storico e Biblioteche Cagliari” sono improntate al protagonismo dell’utente di Facebook che non è più abituato ad essere un fruitore passivo delle risorse online, ma vuole esserne autore partecipe di contenuti, condivisioni, relazioni.

L’utente potrà raccontare a tutti le sensazioni nate dal documento che ha in prestito, ed ora non può restituire, tramite una piccola recensione, una foto, un filmato, un disegno per i ragazzi, partecipando ad un piccolo contest dove gli altri utenti saranno giudici e i premi saranno i gadget col cuore rosso della biblioteca. Tutti i cagliaritani potranno, partendo da immagini antiche della Città proposte dall’Archivio Storico, raccontare come ora vedono quelle stesse vie o piazze magari dalle loro finestre con una foto o come le hanno fissate nei ricordi o nelle piccole storie di tutti in un piccolo racconto. Gadget e premi per le partecipazioni più gradite.

Genitori e bambini potranno seguire le letture animate delle migliori novità della letteratura per ragazzi e partecipare ai laboratori online di manualità per costruire giochi. Gli utenti potranno raccontare le loro Library stories: mini episodi pubblicati come video in cui persone qualsiasi o testimonial raccontano la propria esperienza di contatto con la biblioteca, condividendola con il pubblico.

Anche i bibliotecari ci metteranno del loro proponendo brevi sitografie ragionate su temi specifici con indicazioni di fonti free; guidando la scoperta di materiali e documenti di archivio o biblioteca visti e raccontati dalla parte del pubblico; proponendo tutorial di breve durata di supporto alla conoscenza degli strumenti specifici di uso della biblioteca e dell’archivio.

Un mix di proposte e di contenuti che vuole costruire sia un’immagine ben definita, coerente e riconoscibile nel servizio di Archivio e Biblioteca che una opportunità aperta, flessibile, capace di dialogare con la comunità e con i singoli utenti e diffondere così la propria offerta sfruttando le loro stesse interazioni e condivisioni.