“Sappiamo di poter contare su un aeroporto che in questi anni ha realizzato una crescita importante e per questo, pensando al futuro, dobbiamo pensare a dei progetti da sviluppare insieme in modo da sfruttare le varie destinazioni per una promozione del territorio con offerte più consistenti e mirate”.

Non è voluto mancare oggi, martedì 4 febbraio 2020, alla presentazione della stagione estiva 2020 dell’aeroporto di Cagliari presso il Business Centre dello scalo cagliaritano., il primo cittadino del capoluogo sardo, Paolo Truzzu che ha rinnovato l’intenzione di collaborare con lo scalo cittadino per veicolare quanti più turisti sulla città.

Oltre quattro milioni e settecentomila posti messi in vendita totali, tre milioni dei quali riguardano il mercato nazionale, dieci nuovi collegamenti di linea dei quali otto internazionali (Alicante, Atente, Bilbao, Breslavia, Deauville, Hannover, Vienna e Tolosa) e due nazionali (Bergamo e Trieste) oltre al ripristino del collegamento con Barcellona Girone reintrodotto da Ryanair dopo la sospensione invernale. Numeri da capogiro per l’aeroporto di Cagliari che non solo vuole consolidare il mercato nazionale e internazionale, ma vuole ampliare il più possibile l’offerta.

“Una delle idee – ha ipotizzato il Sindaco – potrebbe essere quella di fare una grande promozione, direttamente sulle città europee, degli eventi che ci saranno a Cagliari. Penso, ad esempio, al Teatro Lirico: perché non fare delle promozioni per quei paesi che notoriamente hanno una passione per quel tipo di offerta culturale? Se attiviamo delle iniziative anche in quest’ottica, sono convinto che riusciremo ad attrarre in città, e non solo in città, anche in periodi slegati dal turismo di massa, nuovi visitatori e potremo dare maggiori opportunità ai nostri operatori commerciali e alle aziende creando sviluppo e ricchezze per il nostro territorio”.

Invito subito raccolto dal presidente e amministratore delegato di SOGAER, Gabor Pinna che ha fatto gli onori di casa. “Gli spunti su quanto ancora si possa fare sono molto interessanti. Noi siamo da subito disponibili per presentare l’offerta culturale del Comune di Cagliari e per portarla in tutte le nostre destinazioni. Non esistono, infatti, aeroporti che possano fare a meno del loro territorio”.

Ad affiancare il presidente è stato il direttore commerciale di Sogaer, David Crognaletti. “Accolto con soddisfazione la proposta di collaborazione di Paolo Truzzu. Stiamo lavorando anche con la Regione in modo molto attivo e l’obiettivo è focalizzare urgenze, mercati e criticità per fare pianificazione. Dobbiamo capire su quali mercati andare e se non mettiamo in campo azioni con la presenza costante, con incentivi e con tutto ciò che abbiamo a disposizione, rischiamo che anche i mercati leader per noi, possano finire per trovare altre destinazioni. Lavoriamo, quindi, sui mercati consolidati per poi studiare quali altri cercare di attrarre”.

Presente, per la Regione Sardegna, l’Assessore al Turismo, Gianni Chessa. “Se l’aeroporto di Cagliari è in crescita non è certo un caso ma il frutto di un grande lavoro di programmazione. E se noi impariamo a fare marketing sulla nostra terra, i risultati possono portare vantaggi a tutti i settori della nostra Isola”.