Saga è il nome della nuova collana editoriale che raccoglie i libri/guide di turismo sostenibile e innovativo che l’associazione culturale Riverrun (CA), assieme alle associazioni Sineglossa (AN) e Omphalos (OR) stanno realizzando in Sardegna e nelle Marche all’interno del composito progetto Once app on a time vincitore del bando “sostegno ai giovani talenti” e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Una collana che racconta in modo nuovo lo spirito di luoghi minori e periferici, lontani dai normali circuiti di interesse turistico mainstream e lo fa a partire da redazioni di comunità locali (cittadini e abitanti residenti) che elaborano contenuti e struttura dei libri e si raccontano e ripensano anche grazie al supporto di artisti e creativi in residenza in loco.

In Sardegna da circa un anno il progetto sta indagando due realtà periferiche della città di Cagliari (Sant’Elia e Villaggio Pescatori Giorgino) attraverso redazioni editoriali costituite da cittadini residenti, workshop con professionisti dei più svariati ambiti e residenze di artisti e creativi, con il compito di facilitare i processi di storytelling e strutturazione dei libri partecipati.

All’interno di questo progetto, dall’1 al 5 ottobre la game designer Marta Ciaccasassi è in Sardegna a Giorgino per una residenza di 5 giorni full-time con gli abitanti del “Villaggio Pescatori”. Obiettivo della residenza è la realizzazione di un urban game – site specific che avrà la forma di un libro (guida turistica) cartaceo. La game designer sta toccando con mano la realtà specifica del “Villaggio Pescatori”, conoscendone la storia, gli abitanti, gli usi e costumi, ma anche le svariate problematiche che ne minacciano l’esistenza. In questi 5 giorni di residenza Marta lavora con la comunità alla realizzazione della struttura generale del game book che verrà lanciato a maggio 2020, edito in tutt’Italia e che condurrà turisti e curiosi dentro il mondo speciale ed unico del Villaggio Pescatori Giorgino: una bolla spazio-tempo dentro e fuori la città di Cagliari.



Marta Ciaccasassi è una Game Designer italiana classe 1990 che da qualche anno ha intrapreso la carriera di autrice di giochi da tavolo, applicando strutture e meccanismi del board game anche ad ambiti eterogenei e innovativi quali la rigenerazione urbana e l’inclusione sociale. Il suo recente lavoro Cross the sea le sta dando molta notorietà grazie all’approccio spiazzante con cui tratta la questione delle rotte dei migranti nel mediterraneo. Lavora come game designer, sviluppatrice/editor e consulente Kickstarter. Tra le sue opere più recenti: Barbarians, The Invasion, Mysthea e Cross the Sea.