Il Governo ha prorogato al 13 aprile la chiusura di numerose attività economiche e l’obbligo di rispettare le distanze minime di sicurezza di almeno un metro fra le persone. Le limitazioni si applicano anche nel settore dei generi alimentari le cui attività, benché ancora mantenute aperte, devono rispettare rigorosamente le distanze minime di sicurezza e ogni disposizione utile a scongiurare il diffondersi del contagio.

Per questo motivo il Comune di Cagliari rinnova l’invito alla popolazione di limitare le uscite dalle proprie abitazioni allo stretto indispensabile e solo nei casi previsti dalle norme vigenti.

Per venire incontro ancor di più alle esigenze della clientela e per aiutare a rispettare le prescrizioni del Governo, l’Assessorato alle attività produttive, turismo e sviluppo del territorio informa che l’orario di apertura del servizio di numero dedicato per gli acquisti con consegna a domicilio di prodotti agroalimentari nei mercati civici cittadini di San Benedetto, Via Quirra, Is Bingias, Sant’Elia e Santa Chiara è stato esteso di un’ulteriore ora o adesso inizia alle ore 8 fino alle ore 13.

Chiunque quindi voglia acquistare prodotti dei mercati civici cittadini e vederseli consegnare a casa propria entro la stessa giornata può chiamare il numero 070.6777777, tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle ore 8 alle ore 13.

Risponderà un operatore che fornirà al richiedente il numero di cellulare di uno fra i commercianti dei mercati civici al dettaglio che hanno aderito all’iniziativa, compreso il numero del proprio fornitore di fiducia a patto che abbia aderito all’iniziativa.

La prenotazione della spesa non dovrà essere fatta al numero telefonico dedicato ma direttamente al numero del commerciante che sarà fornito dall’operatore che risponderà al telefono.

I prodotti ordinati vengono consegnati in giornata e hanno la tradizionale qualità e freschezza dei prodotti venduti nei mercati.

Il servizio è gratuito con i soli costi telefonici a carico del cliente secondo la propria tariffa telefonica.

“Il Servizio ha ricevuto, finora, un ampio gradimento dell’utenza – sottolinea l’assessore alle Attività Produttive Alessandro Sorgia – e siamo certi che potrà avere una grande utilità per tutte le persone e le famiglie che, pur rispettando il divieto di uscire di casa, non vogliono privarsi del gusto di mangiare prodotti sani, sardi, freschi, buoni”.

“L’invito, quindi, è quello di fare massiccio ricorso a questo servizio – prosegue Sorgia – e di programmare, anche in questo modo, perché no, il pranzo di Pasqua e Pasquetta che quest’anno passeremo tutti nelle nostre abitazioni, ma senza necessariamente privarci del gusto della buona tavola e dei buoni prodotti della nostra terra”.