La città si fa carico del futuro dei bambini di Michela. Una volontà diffusa di solidarietà che si sta manifestando forte tra i cittadini, istituzioni, imprese, associazioni. Un fondo dedicato presso il Banco di Sardegna denominato “Un futuro per i bambini di Michela”, la costituzione di un Comitato di Indirizzo e di Garanzia composto da Comune di Alghero, Diocesi, Banco di Sardegna, Nettuno Calcio, dirigente scolastico, curatore: sono gli interventi adottati oggi dalla Giunta comunale per assicurare il futuro dei bambini di Michela Fiori e garantire strumenti atti ad assicurare loro continuità negli studi, nell’inserimento lavorativo e nell’attività sociale. Il fondo ha una dotazione di partenza garantita dal Comune di Alghero e dal Banco di Sardegna.

I sostegni economici potranno confluire attraverso due modalità: erogazioni liberali, anche in contanti, e l’Adozione di Vicinanza, ovvero un’erogazione con cadenza fissa mensile.  Il comitato di garanzia assumerà ogni iniziativa funzionale al perseguimento degli obbiettivi, gestendo i rapporti con tutti i soggetti (giuridici, istituzionali, economici, sociali) e potrà avvalersi delle necessarie strutture e collaborazioni nell’ambito della struttura comunale quali Servizi Sociali e Avvocatura Comunale. “Ci prendiamo cura dei bambini, tutta la città è con loro” aveva detto il Sindaco Mario Bruno nella marcia silenziosa di Natale. Oggi l’immediato intervento operativo a seguito di un incontro a cui hanno partecipato tutti i soggetti facenti parte del Comitato costituitosi in mattinata.

Di seguito gli estremi:
COMUNE DI ALGHERO
IBAN IT87S0101584899000070688228
Causale: Un futuro per i bambini di Michela

 

Il Sindaco Mario Bruno ha emesso l’ordinanza per la proclamazione del lutto cittadino nella giornata di sabato 29 dicembre 2018 e l’esposizione sugli edifici pubblici delle bandiere abbrunate o a mezz’asta. Sabato prossimo si terranno infatti i funerali di Michela Fiori, presso la Cattedrale di Santa Maria alle 10,30.

“Considerato che l’Amministrazione Comunale, interpretando e raccogliendo la spontanea partecipazione dei cittadini, intende manifestare in modo tangibile e solenne il dolore della città, stringendosi intorno al dolore dei figli e della famiglia Fiori” scrive il Sindaco nel dispositivo che ordina il lutto cittadino.

L’ordinanza contiene l’invito ad osservare nei luoghi di lavoro una pausa di silenzio durante le esequie che si terranno dalle ore 10,30 alle ore 12,30; agli esercizi commerciali ed ai pubblici esercizi ad abbassare le serrande per due ore, dalle ore 10,30 alle ore 12,30; alla cittadinanza,  istituzioni pubbliche, organizzazioni sociali, culturali, produttive ed i titolari di ogni genere di attività a manifestare il proprio cordoglio nelle forme ritenute opportune, e comunque rispettando anche il silenzio nella fascia oraria compresa tra le ore 10,30 e le ore 12,30.