Potranno ottenere il bonus regionale di 800 euro anche le 900 persone che ne hanno fatto richiesta ma che non hanno potuto usufruirne a causa dell’esaurimento dei fondi regionali disponibili.

Le sollecitazioni in Regione del Sindaco Mario Conoci e dell’Assessore ai Servizi Sociali Maria Grazia Salaris sono state da subito reiterate e determinanti ai fini di un ulteriore intervento a favore degli esclusi.

Arrivano così nelle casse del Comune di Alghero, attraverso la delibera della Giunta regionale del 17 settembre n° 46/14 che interviene con ulteriori somme a favore di diversi Comuni che hanno dichiarato un fabbisogno superiore al parametro di riferimento iniziale, somme pari a 1.077.764,87 euro per far fronte alle richieste rimaste inevase.

Si mette subito in moto la macchina degli uffici per l’erogazione del bonus, quantomai atteso da moltissime famiglie seppur differito. Il lavoro dell’Amministrazione sull’erogazione dei contributi a favore delle famiglie nell’ambito dall’emergenza è stato da esempio in Sardegna.

Tra i primi nell’Isola ad erogare le somme grazie anche alla modifica del procedimento di presentazione delle istanze, mettendo a disposizione dei cittadini la possibilità di farlo online, il Comune di Alghero ha velocizzato le pratiche per rendere più efficace ed incisiva la misura, erogando già dal 1 maggio 2020 in un’unica soluzione l’indennità spettante di 1.600 euro, cioè 800 euro per ciascun mese di marzo e aprile, decurtando il solo bonus Inps di 600 euro per il solo mese di marzo anche dopo l’entrata in vigore, a maggio, del Dl Rilancio, per non creare disparità di trattamento.

La scelta della procedura fu condivisa dalla Regione che adottò un atto interpretativo di ausilio agli altri Comuni. “Esprimiamo soddisfazione perché la Giunta Solinas è riuscita a coprire l’intero fabbisogno del nostro comune. Un impegno economico straordinario in questo momento di emergenza straordinaria. I tempi si sono dilatati perché nonostante il comune di Alghero sia stato fra i primi ad erogare il contributo, si è dovuto attendere il resoconto di tutti i comuni sardi. Resta altissima l’attenzione posta in essere dal settore servizi sociali oggi più che mai impegnato ad affrontare il disagio economico in cui versano numerosissime famiglie algheresi anche a causa dell’emergenza sanitaria. E d’altronde i numeri che ha fatto registrare il provvedimento del bonus regionale 800 euro pone il nostro comune fra i comuni che hanno avuto il maggio numero di domande”, precisa Maria Grazia Salaris.

Le domande per i Bonus Regione sono state in totale 3.469, delle quali 2.869 con i requisiti di ammissibilità, compresi i 900 in attesa di liquidazione. La somma totale finora erogata è di 1.835.277, a cui si aggiunge 1.077.764 di ulteriori somme appena disposte per un totale di 2.913.041 euro.