Con la rivoluzione digitale le destinazioni turistiche del XXI secolo sono divenute il centro di infrastrutture tecnologiche avanzate. La governance territoriale è chiamata ad una revisione strutturale del sistema dell’offerta turistica, fondata sull’innovazione e sull’integrazione strategica di tutti gli attori coinvolti in questo processo.

Sviluppo territoriale, innovazione tecnologica, turismo digitale e cyber security, temi centrali nel dibattito internazionale, saranno l’argomento di riflessione del Convegno scientifico ospitato dal Comune di Alghero il 27 marzo, alle ore 15,00, presso il Teatro Civico, che vedrà la partecipazione di numerosi e importanti relatori provenienti dalle principali università italiane.

Il 28 marzo, invece, al Quarter, attraverso specifici laboratori, il Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali (DUMAS) dell’Università degli Studi di Sassari si interfaccerà in prima persona con gli operatori economici, per trasferire gli esiti della ricerca, fornire competenze, definire obiettivi operativi – individuali e collettivi – e proporre agli interessati soluzioni pratiche elaborate ad hoc riguardanti la realtà economica delle aziende e dell’area geografica osservata.

In questa occasione verranno presentati i risultati di uno studio condotto sul grado di digitalizzazione dell’offerta turistica algherese, che concerne le imprese locali, e che vede impegnate, in un’azione di co-progettazione territoriale creativa, il mondo Accademico, la Pubblica Amministrazione e l’imprenditoria.

L’evento, promosso dal DUMAS e dal Comune di Alghero, con il sostegno della Fondazione Alghero, porterà alla creazione di una piattaforma tecnologica ispirata ai principi dell’Open Innovation, attraverso la quale si potranno monitorare le dinamiche del digital tourism, avviare percorsi di formazione coerenti con le esigenze espresse dalle aziende turistiche coinvolte, condividere le conoscenze, costruire partnership, e facilitare lo sviluppo sistemico degli elementi chiave sui quali poggia l’architettura strutturale delle destinazioni “intelligenti”.

Il rapporto fra cultura e sviluppo economico ha sempre avuto per la città di Alghero un aspetto fondamentale ed è sempre stato considerato un elemento chiave di tutte le strategie di crescita e di sostenibilità degli interventi.

Del resto, Alghero si trova attualmente al centro di un progetto il cui modello di sviluppo economico è orientato alla valorizzazione delle proprie componenti culturali e creative. Ciò l’ha portata a essere tra le finaliste per il titolo di “Capitale Italiana della Cultura 2018”, nominata “Capitale Mediterranea del Fair Play 2018”, tuttora impegnata per l’ingresso nel “Network delle Città Creative dell’Unesco”. 

Con il progetto Smart Tourism Destinations l’Amministrazione Comunale ambisce ad attivare le sinergie necessarie per promuovere la trasformazione del patrimonio culturale e naturalistico in elementi fondanti di sviluppo economico.

Offrire prodotti turistici innovativi e capaci di adattarsi a una domanda in continua evoluzione, su cui fondare il proprio Sistema Integrato di Ospitalità, esige contributi interdisciplinari e intersettoriali, frutto della collaborazione tra università, pubblica amministrazione e imprese, che con l’iniziativa programmata si intende consolidare e rafforzare.