Oggi è stata definita anche un’altra importante decisione che ha visto ancora la Regione, con l’Assessorato al Turismo, mettere in campo risorse per ufficializzare la prova italiana del Rally Mondiale in Sardegna, ad Alghero.

“Alghero è pronta per accogliere il Rally in un periodo di bassa stagione che potrà contribuire a sostenere il comparto turistico. Grazie all’impegno e all’attenzione verso Alghero, possiamo programmare un mese di ottobre denso di avvenimenti che non si esauriranno con il Rally, ma che consentiranno ai nostri alberghi di restare aperti in un periodo nel quale normalmente chiudono. L’obiettivo è recuperare il più possibile i mesi persi durante l’emergenza sanitaria”.

Ieri la conferma al presidente dell’ACI Sticchi Damiani del finanziamento della Regione, per la tappa del Rally Italia Sardegna 2020, round italiano del FIA World Rally Championship. L’annuncio è stato dato anche dal presidente dell’Aci Sassari Giulio Pes. La Regione ha infatti messo a disposizione il finanziamento, senza il quale non si sarebbe potuto svolgere il Rally.

“Ora il presidente Sticchi Damiani, presidente di Aci Italia – ha spiegato Pes – potrà relazionarsi con la Federazione Internazionale per stabilire la fattibilità e le date precise per la prova mondiale che coinvolgerà come sempre tutto il Nord Sardegna da Alghero a Olbia. Due le date possibili: 30 settembre – 1-2-3-ottobre oppure 29-30-31 ottobre – 1° novembre”. Un grande evento per la Sardegna e per il nostro territorio alla conferma del quale abbiamo assicurato il massimo impegno con concretezza e rapidità.