Ieri la cerimonia del posizionamento delle targhe, una in lingua algherese e una in italiano, alla presenza del Sindaco di Alghero Mario Bruno e dell’Assessora alla cultura Gabriella Esposito, insieme ai figli del più grande autore di commedie musicali in lingua algherese.

Con i figli Enrico, Carlo e Alberto e i nipoti, il Sindaco e l’Assessora alla Cultura hanno sottolineato quanto la figura di Ballero abbia influito sulla cultura popolare algherese, contribuendo alla crescita di generazioni di autori e interpreti che continuano a promuovere le sue opere e con esse la valorizzazione della lingua. Gaví Bal·lero ha dato un impulso decisivo per una nuova produzione canora e musicale algherese, le sue commedie musicali hanno un contenuto di rilevante aspetto sociale, oltre che umoristico e satirico.

Nel giugno 2013 per iniziativa di Pier Luigi Alvau, presidente di “Alguer Cultura” viene presentata un petizione al Comune di Alghero con la domanda di intitolazione del Teatro Civico di Alghero a Gavino Ballero.

La petizione a suo tempo venne firmata dalle associazioni: Alguer Cultura, Istituto Musicale G. Verdi, Escola de Alguerés Pasqual Scanu, Obra Cultural, Associació per la Salvaguardia, Università per la Terza Età, Ateneu Alguerés, Òmnium Cultural, Plataforma per la llengua.

Il Comune di Alghero, con delibera n° 343 del 5 novembre 2013 ha ufficialmente intitolato il Teatro Civico a Gavino Ballero.