Diciotto istituti scolastici coinvolti per altrettanti appalti affidati al comparto artigianale, 3.950.00 euro di investimento sul fronte del miglioramento complessivo dell’edilizia scolastica. Finanziamenti regionali e compartecipazione di fondi comunali per la partenza dei cantieri ad Alghero. Il progetto Iscol@ prende corpo con evidenti ricadute per la filiera dell’edilizia.

Sicurezza, isolamento termico, nuovi infissi, impianti di riscaldamento, interventi edili: l’Asse 2 del progetto regionale mira a rendere le scuole migliori sul piano architettonico, più funzionali e in linea con le esigenze di una didattica moderna. Messa in sicurezza al centro del programma di interventi che iniziano scaglionati nelle scuole primarie e secondarie di primo grado della città. L’elenco dei cantieri aperti è pressoché completo. Tante le imprese edili coinvolte: i cantieri sono avviati e si avviano ad entrare a pieno regime.

Nella scuola Sacro Cuore, si stanno eseguendo opere per 210.000 euro, si tratta di uno dei cantieri più importanti. Al via lavori indispensabili al recupero strutturale del solaio e dell’installazione ex novo di un impianto di climatizzazione moderno ed efficace.

“Uno sforzo importante – commenta l’Assessora alla Pubblica Istruzione Gabriella Esposito – per dare alla città scuole sicure e accoglienti, aperte alla comunità con attività extra scolastiche di formazione, culturali e ludiche atte a migliorare la qualità delle scuole dedicate ai nostri ragazzi”.

Il programma di investimenti riguarda le seguenti scuole: via Malta, via Vitt. Emanuele, La Pedrera, Maria Immacolata, via Matteotti, Sacro Cuore, Lido-San Giovanni, via XXIV Maggio, via Asfodelo, via Mattei, Fertilia, S.M. La Palma, La Cunetta, Il Carmine, Sant’Anna, via De Biase. Priorità alla sicurezza e modernizzazione sono gli obbiettivi principali di questo primo passo del Progetto Iscol@. Il prossimo, ancora più ambizioso, è quello dell’Asse I del programma, altri 3,6 milioni di euro, cioè quello che vede Alghero protagonista con il progetto pilota La Scuola del Nuovo Millennio, nelle scuole medie di via Tarragona.