Prima domenica post lockdown e quarto appuntamento con #suldivanoleggeri, contenitore sperimentale del festival Sulla terra leggeri, format online che mette in connessione luoghi, arti, storie, persone, attori, scrittori, calciatori, librai e personaggi sparsi fra l’Isola, la penisola e il mondo intero. Uno spazio in cui il fare quotidiano si intreccia con la quotidianità casalinga di questo tempo e prende forma di risate, quiz, libri, rubriche, chitarra e pallone senza mai prendersi troppo sul serio ma comodamente seduti sul divano di casa. In leggerezza. Appuntamento a domani, domenica 10 maggio, h 20 – nuovo orario per lasciare lo spazio al pomeriggio all’aria aperta -sulla pagina Facebook Sulla Terra leggeri.

Pezzi d’un puzzle fatto di parole, musica, leggero svago e cultura narrazione ricomposto ad arte da Flavio e Paola SorigaNicola Muscas Renzo Cugis. Il tutto nell’ormai nota room di zoom con ospiti in collegamento dall’America, da oltre Tirreno, dalla Francia e dalla Sardegna. Sulla terra leggeri in versione take away & delivery: un festival recapitato a domicilio nelle case e sugli schermi di smartphone, tablet, PC, mac e smart TV di chiunque abbia voglia e piacere di accogliere l’invito alla visione e condivisione. 

Ad accomodarsi sul divano saranno affidata all’estro multitasking dell’attore Neri Marcorè, ai tackle ed alle sciabolate morbide fra pesca e luoghi di Sardegna di Paolo Faragò (Cagliari calcio), al raffinato suonare e cantare – in francese e dalla Francia – di Lou Di Franco e Jerome Broyer, allo scrivere di Lorenza Pieri in collegamento da Washington, alle chiacchiere fra gli scaffali della Libreria Popolare di Milano con Michaela Molinari e alle bibliopatologie analizzate dal bibliopatologo Guido Vitiello (Internazionale). E poi ancora l’intervento del professor Bachisio Bachis della libera Università di Siliqua, la musica per grandi e bambini di Renzo Cugis, i disegnini di Riccardo Arzeni e tanto altro ancora da scoprire sul divano del festival Sulla terra leggeri.