La Dinamo Banco di Sardegna Sassari approda alla finale della Postemobile Final Eight di Coppa Italia, dove domani, alle ore 18:00, incontrerà la EA7 Emporio Armani Milano. “The pink team” arriva all’ultimo atto della competizione in corso di svolgimento al Centro Fieristico di Rimini dopo aver battuto in semifinale la Germani Basket Brescia, con il punteggio di 77-70. Ancora una grande sofferenza, ma ancora una squadra con un enorme carattere e la terza finale di Coppa Italia negli ultimi quattro anni.

La Dinamo partiva subito forte, mentre Brescia soffriva molto. La squadra di coach Pasquini arrivava fino al 13-5, poi 17-6 a 2’50” dalla fine del primo periodo. Il massimo vantaggio arrivava un minuto dopo, sul 20-8, con una tripla di Stipcevic, poi la Germani chiudeva la frazione con un parziale di 7-0 che riapriva immediatamente la gara.

Dopo meno di 2’ di gioco del secondo quarto, i lombardi si portavano a due sole lunghezze dai sassaresi e coach Pasquini era costretto a chiamare un timeout. Al rientro in campo era ancora Brescia a condurre i giochi e, con un nuovo 4-0, mettere il naso avanti sul 24-22. Iniziava un botta e risposta, che si sbloccava a poco più di 3’ dall’intervallo, quando gli uomini di coach Diana infilavano un parziale di 9-0 che li portava sul +7 (36-29), prima che la frazione terminasse sul 39-33 per i bresciani.

Dopo l’intervallo, alla Dinamo servivano circa 4’ per ritrovarsi del tutto. Con due triple consecutive, a firma di Lacey e Sacchetti, i rosa impattavano sul 46-46 e le due squadre proseguivano vicine vicine. Negli ultimi minuti un piccolo sprint (7-2) dei sassaresi, mandava le due squadre agli ultimi 10’ di gioco sul 60-55 isolano.

I ricami di Savanovic spalle a canestro permettevano al Banco di rimanere in vantaggio in avvio di ultima frazione, ma Brescia era un osso durissimo, sempre pronta a ribaltare l’inerzia del match. A 2’49” dalla fine della contesa, Michele Vitali dava il +1 ai suoi (67-66) e per la Dinamo c’era da soffrire. Moss usciva per il quinto fallo, mandando Stipcevic in lunetta per tre tiri liberi. Il giocatore croato del Banco faceva 2/3, ma subito dopo insaccava una tripla e la Dinamo andava sul 71-67 a 2’10” dalla fine. La stanchezza si faceva sentire da ambo le parti con qualche errore dalla linea della carità, ma la Germani tornava sul -2 (70-72). Lacey inventava un assist clamoroso per un canestro dai 6,75 di Stipcevic a 7” dalla fine e suggellava poi la vittoria con due tiri liberi.