Non inizia bene, per la Dinamo Banco di Sardegna Sassari, il cammino in Fiba Basketball Champions League. Nella prima giornata della competizione europea, la squadra di coach Pasquini è stata sconfitta per 87-88 dal Pinar Karsiyaka.

Prime battute di gare equilibrate, poi era la Dinamo a prendere qualche lunghezza di vantaggio a metà frazione, toccando il +6, sul 12-6, dopo un parziale di 10-4. La risposta della formazione turca era immediata. Il Pinar lasciava il Banco sul posto e metteva la freccia a 3’06” dalla prima sirena (12-15). Una tripla di capitan Devecchi riportava il punteggio in parità e si chiudeva, punto a punto, sul 19-18 per gli ospiti.

Secondo quarto ancora equilibrato in avvio, poi il Karsiyaka provava a scappare. A 4’49” dall’intervallo il tabellone diceva 32-25 per i turchi. Planinic, Spissu e Stipcevic guidavano la rimonta biancoverdi, che si completava a circa 2′ dalla seconda sirena, sul 35-35. Botta e risposta e si andava negli spogliatoi sul 39-37 ospite.

Il Karsiyaka apriva la terza frazione con un parziale di 8-2 e toccava il proprio massimo vantaggio sul 47-39. La Dinamo era brava a non disunirsi e ad avere pazienza. Ancora una rimonta ed era Randolph a far rimettere il naso avanti ai suoi, con una tripla, a 5’06” dalla fine del quarto, sul 53-51. Le due squadre rimanevano vicine, poi i biancoverdi si aggrappavano ancora alla buona vena di Randolph per confezionare un buon break e volare sul +9, 65-56, a 1’26” dalla terza sirena. Tutto il buono fatto, veniva immediatamente vanificato e si andava agli ultimi 10′ con i sassaresi avanti di due sole lunghezze, 65-63.

Ancora Randolph apriva i giochi dell’ultimo quarto, con una tripla, ma sempre a lui veniva fischiato un fallo antisportivo poco dopo. Il Pinar insaccava i due liberi e andava a canestro sul successivo possesso, tornando a condurre sul 69-68 a 8’31” dalla fine del match. La partita proseguiva con le due squadre incollate, tra vantaggi alterni e punteggi in parità. A 1’55” dalla fine Stipcevic trovava un canestro dalla lunga distanza e la Dinamo si portava sull’82-79, ma dopo la risposta da due punti degli ospiti, tentava, non trovando il canestro, un altro tiro piuttosto velleitario. I turchi ringraziavano e inanellavano un minibreak di 5-0 che li portava sull’86-82 a 48″ dalla fine. C’era poi un gioco da tre punti di Randolph, per tenere vive le speranze del Banco e, a 4″ dalla fine, Jones correggeva in schiacciata un tiro sbagliato da Stipcevic. A 2″ dal termine veniva fischiato un fallo, molto contestato dalla panchina biancoverdi, a Devecchi ed i due liberi segnati dal Pinar chiudevano il match.





Loading Facebook Comments ...